Connettiti con noi

News

Milan, dal rientro di Bennacer al nervosismo di Tonali: la situazione del centrocampo rossonero

Dario Bombelli

Pubblicato

su

Il centrocampo rossonero riabbraccia le geometrie di Ismael Bennacer. Nel frattempo un Tonali nervoso rimedia un’espulsione in Nazionale

Se il Milan ricopre attualmente la seconda posizione in classifica e si è reso protagonista di un anno di prestazioni incredibili, il merito e il motivo è da ricercare in parte sicuramente nel centrocampo rossonero. Dall’abilità dei singoli agli equilibri tattici: la mediana disegnata da mister Pioli ha donato incredibile fluidità di manovra al Diavolo, senza tuttavia trascurare compattezza e solidità difensiva. Protagonista indiscusso del successo di queste dinamiche è Franck Kessie. L’ivoriano si è letteralmente caricato sulle spalle i propri compagni di squadra, trascinandoli a suon di gol (9) e ottime prestazioni. Al suo fianco, durante questa stagione, la maglia da titolare ha sempre avuto un possessore incerto. Sulla carta sarebbe Ismael Bennacer il partner designato.

Rientrato dalla ricaduta dell’infortunio contro la Fiorentina, l’algerino ha dato un’altra volta dimostrazione di essere una pedina fondamentale per l’architettura del gioco del Milan. D’altra parte però c’è anche il tema Tonali. L’ex Brescia, apparso nervoso ieri sera nel match con l’Under 21 (vs Repubblica Ceca) costatogli l’espulsione, dovrà adesso lottare per ritagliarsi un importante minutaggio. Allenatore e dirigenza hanno più volte specificato la centralità del numero 8 all’interno del progetto rossonero, ma è altrettanto vero che la quasi totalità delle partite giocate dal primo minuto da Tonali sono figlie delle numerose assenze del compagno Bennacer. Più indietro nelle gerarchie troviamo invece Meite, preso da Maldini e Massara durante il mercato di gennaio per tappare i buchi. Dal prossimo turno, al rientro dalla sosta nazionali, i rossoneri saranon impegnati solamente in campionato. Diminuirà perciò il minutaggio a disposizione per gli interpreti: vedremo come sceglierà di giostrarseli Pioli.

Advertisement