Mercato Milan, voto 6,5. Mercato intelligente, ma manca il vice Ibrahimovic

Boban Maldini
© foto Boban e Maldini, fautori del mercato di questa stagione

Il mercato del Milan merita un 6,5. Boban e Maldini hanno fatto un mercato intelligente. Manca solo il sostituto di Ibrahimovic

Mercato all’insegna dell’intelligenza. Il Milan aveva l’obbligo di fare plusvalenze o per le meno di non finire in rosso nel rapporto spese/entrate. Con una prima parte di stagione non eccezionale Boban e Maldini dovevano necessariamente intervenire in questo mercato per dare un segnale a tutto il gruppo ed è quello che è successo. Ieri, finalmente, è finito il mercato e ora si può tornare a pensare al calcio giocato. Il Milan al saldo, ha fatto ricavi per 29 milioni netti, circa 60 lordi, risultato molto buono. L’unica pecca, se così si può dire, è che con la partenza di Piatek, manca un vice Ibra.

L’arrivo più significativo è stato quello di Ibrahimovic, unico acquisto fuori dai parametri del progetto giovani, ma serviva come il pane. Lo svedese, come tutti sappiamo, ha portato un cambio di mentalità nella squadra e voglia di giocare per dimostrare il proprio valore  potenziale nei singoli, giocare con Ibra mette pressione e il posto da titolare va guadagnato. Il secondo acquisto più importante è quello di Simon Kjaer. Il danese, che non giocava mai nell’Atalanta, si è fatto trovare pronto e in forma, e ora il posto non glielo toglie nessuno, Con lui al suo fianco anche Alessio Romagnoli ha alzato il suo rendimento e con Kjaer in campo il Milan ha sempre vinto. La scommessa è Alexis Saelemaekers, esterno classe 99. Il talentino belga è arrivato per fare il vice Castillejo, ma la sua ottima tecnica potrebbe far di lui un avversario insidioso su quella fascia. Gli altri acquisti sono Begovic e Laxalt.

I rossoneri hanno dovuto per forza fare dei movimenti in uscita importanti, diminuendo di qualcosina la qualità della rosa, ma certi calciatori non potevano più sopportare l’ambiente e l’ambiente non poteva più sopportare loro. Parliamo di Suso, Piatek e Ricardo Rodriguez. Il primo starà al Siviglia fino al 2021, ma potrebbe essere poi riscattato. Piatek ha salutato definitivamente Milano dopo solo un anno mentre Rodriguez è volando in Olanda, al PSV.