Incontro Fassone-Elliot a Londra: si va avanti così, ecco le strategie

Yonghong Li Singer Elliot
© foto Immagine presa da Twitter

Elliot starebbe valutando diverse epurazioni anche sul fronte dirigenziale per lanciare un segnale alla UEFA: terminato l’incontro con Fassone

Sono ore convulse in Casa Milan, dopo l’insediamento ancora non fattuale di Elliot oggi l’attuale amministratore delegato Marco Fassone è volato a Londra per incontrare i vertici del fondo anglo-americano. Il meeting è terminato poco più di un’ora fa, l’amministratore delegato rossonero non sembra al momento essere in discussione, ma restano alcune incognite: prima di tutto bisognerà valutare l’eventuale ingresso in società di nuove figure a livello dirigenziale e inoltre bisogna fare chiarezza su come saranno i progetti del calciomercato per quest’estate, essendo già la finestra ad un punto inoltrato, è necessario capire che tipo di strategie dovranno attuare i dirigenti rossoneri nel tempo rimasto. Per finire, nel capitolo cessioni, è stata sottolineata l’esigenza di registrare a bilancio circa 55 milioni di plusvalenze.

I POSSIBILI INGRESSI IN DIRIGENZA – Sul tavolo Elliott avrebbe posto alcune ex bandiere del Milan come possibili nuovo ingressi all’interno della nomenclatura milanista come Paolo Maldini e Demetrio Albertini. Le valutazioni di Elliot riguardo il futuro dirigenziale del Milan sarebbero strettamente collegate al mancato ottenimento del Settlement Agreement e dell’accesso alla prossima Europa League, da parte della UEFA, in attesa della sentenza d’appello al TAS. Il fondo americano, comprensivo rispetto alle difficoltà della proprietà Yonghong Li, vorrebbe anche lanciare un segnale di rinnovamento alla UEFA che separi nei fatti il nuovo Milan dalla precedente fallimentare gestione cinese. Attraverso il proprio comunicato Elliot ha infatti espressamente parlato di rilancio anche a livello d’immagine per il marchio Milan purtroppo compromesso dalla considerazione avuta dalla UEFA nei confronti della società rossonera.

CAPITOLO ALLENATORE- Per quanto riguarda le sorti di Gennaro Gattuso, stando alle parole espresse nel comunicato del fondo americano, si è così pronunciato: «Elliott non è soltanto lieta di supportare il club durante questo momento di difficoltà, ma anche della sfida di raggiungere obiettivi ambiziosi in futuro attraverso il successo sul campo da parte del tecnico Gattuso e dei suoi giocatori».

Articolo precedente
Milan, Elliott non ha fretta: sistemerà i conti e poi venderà
Prossimo articolo
FassoneFassone salvato momentaneamente da Elliott: ecco come cambia la dirigenza del Milan