Maldini: «Le due sconfitte? Si va avanti con la stessa fiducia di prima»

Paolo Maldini
© foto www.imagephotoagency.it

Paolo Maldini ha parlato della situazione Milan a margine di un evento che lo ha visto coinvolto insieme ad altri ex calciatori

Paolo Maldini nel pieno del vortice rossonero, nella serata di ieri insieme ad altri rivali-compagni (di Nazionale) ovviamente della sua epoca, ha partecipato  ad una serata organizzata all’istituto dei Tumori di via Venezian dal professor Enrico Regalia, responsabile del centro trapianti di fegato e presidente del locale Inter club (oltre trecento soci) che ha in Riccardo Ferri un grande sostenitore, il quale insieme a Maldini ha convocato Stefano Tacconi, Alessio Tacchinardi, Nando De Napoli e Ciro Ferrara, tutti pronti ad animare il dibattito con i pazienti (alcuni giovanissimi) e i loro parenti, raccontando divertenti aneddoti riguardanti il calcio nazionale ed internazionale degli anni 80 e 90. L’attenzione rossonera ovviamente è tutta sulle parole di Maldini, inerenti al momento caldissimo in cui versa la squadra e soprattutto Gattuso.

LA SITUAZIONE SPIEGATA DA MALDINI- «Il derby lo abbiamo giocato male, è vero, e comprendo perfettamente la grande delusione per la partita di coppa. Però si va avanti con la fiducia che ci animava prima di queste due sconfitte consecutive, tenendo ben presente che arrivando da un sesto posto l’obbiettivo che ci siamo dati è il quarto, cioè un altro significativo miglioramento. Adesso abbiamo due match ravvicinati a San Siro contro le genovesi e vincendoli potremmo tornare a ridosso della zona Champions. C’è fiducia anche perché il Milan ha dato dimostrazioni di bel gioco in quasi tutte le sue partite. L’Inter del derby ci è stata superiore però l’Inter contro il Parma era stata irriconoscibile… È il nostro campionato, anche le piccole possono porre problemi. 

Il direttore si è poi soffermato a rispondere ad una domanda di un tifoso decisamente avvilito, al quale avrebbe confermato l’intenzione di proseguire con Gattuso, smentendo qualsiasi voce relativa ad un allarme rosso interno ed ad un cambio tecnico imminente.

Articolo precedente
DonnarummaMilan, il preparatore Vecchi su Donnarumma: smentite finalmente tutte le critiche
Prossimo articolo
Maldini LeonardoMilanello, tutti a rapporto con Leonardo e Maldini: la società ribadisce gli obiettivi