Juventus-Milan Coppa Italia: squalifiche e multe dopo le semifinali

chiellini bonucci milan
© foto www.imagephotoagency.it

Ieri le due semifinali hanno decretato che saranno Juventus e Milan le due finaliste della Coppa Italia 2018: ecco gli squalificati e i multati. Out Chiellini

Uno 0-0 fasullo più che mai, una lotteria dei rigori iniziata nel peggiore dei modi ma terminata con un trionfo, un gol di Romagnoli (dichiarato tifoso della Lazio) sotto la Curva Nord (dei biancocelesti) per regalare la finale di Coppa Italia al Milan di Gattuso che, in ogni caso e a prescindere dal rendimento in Serie A e in Europa League, a maggio si giocherà una finale con l’obiettivo di aggiungere un trofeo alla propria bacheca. Il club rossonero arriverà all’occasione – 9 maggio la finale – senza nessuno squalificato a differenza della Juventus che non avrà a disposizione Giorgio Chiellini, ammonito contro l’Atalanta e squalificato in quanto diffidato. Kessié, Romagnoli e Calabria, tutti ammoniti nel corso della partita contro la Lazio, non erano in diffida e pertanto saranno schierabili nella finale del 9 maggio.

Ecco il comunicato ufficiale del Giudice Sportivo in merito alle due semifinali. Multa anche per Miralem Pjanic per aver simulato (1500 € la sanzione) in area di rigore nel primo tempo.

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

CHIELLINI Giorgio (Juventus): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Seconda sanzione).

MASIELLO Andrea (Atalanta): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Seconda sanzione).

RADU Stefanel Daniel (Lazio): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Seconda sanzione).

PER COMPORTAMENTO NON REGOLAMENTARE IN CAMPO

AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 1.500,00 (PRIMA SANZIONE)

PJANIC Miralem (Juventus): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria.

Articolo precedente
SuningL’Inter più in rosso del Milan, Sole 24 Ore: «A che titolo gioca ancora in Serie A?»
Prossimo articolo
L’annuncio dall’Inghilterra: Milan pronto a fare lo sgambetto a Conte