Elliott incontra Lotito: 100 milioni per Milinkovic-Savic al Milan

Milinkovic Savic
© foto www.imagephotoagency.it

Elliott interviene in prima persona nell’affare Milinkovic-Savic al Milan, il fondo americano ha incontrato Claudio Lotito con un’offerta da oltre 100 milioni

Sono giorni caldissimi per Milinkovic-Savic, il centrocampista serbo è il sogno dei tifosi rossoneri e non solo. In queste ore il Milan ha deciso di provare realmente a convincere Claudio Lotito presentando un’offerta alla Lazio che possa soddisfare le richieste del presidente laziale e al contempo permetta ai rossoneri di rientrare all’interno dei paletti Uefa. Un’operazione complessa che pone innanzitutto le proprie basi sulla formula: prestito oneroso da 40 milioni con diritto di riscatto fissato a 80 per un totale di 120 milioni più l’aggiunta di due contropartite tecniche come Jack Bonaventura, molto apprezzato da Simone Inzaghi, e Fabio Borini. Oltre a Leonardo e Maldini, interlocutori principali in sede di calciomercato, anche il fondo Elliott si è mosso in prima persona per tentare di convincere il presidente Lotito a lasciare partire il proprio centrocampista. Sembra infatti essere confermato un vertice tenutosi a Cortina tra Gordon Singer, figlio di Paul (numero 1 del fondo americano) e il Patron laziale che forse per la prima volta ha lasciato intravedere una concreta possibilità di trattativa.

Milinkovic-Savic al Milan, l’intervento di Elliott

Il motivo dietro la partecipazione attiva di Elliott nella trattativa sarebbe fondamentalmente di garanzia al buon esito e completamento dell’operazione che sulla carta si formula con un prestito a diritto di riscatto. La strategia del fondo americano è quella di raggirare le regole sul Fair Play finanziario attraverso il pagamento di una prima corposa ma non deleteria in termini di bilancio prima rata (40 milioni) e una dilazione su più anni finanziari della invece più ingente spesa da 80 milioni. La cifra complessiva di 120 milioni dovrebbe soddisfare sulla carte le richieste del presidente laziale che resta, tuttavia, interlocutore sempre difficile da convincere. Il Milan vorrebbe inserire nell’affare anche due contropartite tecniche che possano sia assottigliare il monte stipendi attuale del club rossonero e che possa anche valere da incentivo alla Lazio visti i pochi giorni di calciomercato restanti.

Milkovic-Savic al Milan, l’accordo col giocatore

Non è un mistero che le frequenti parole d’elogio di Leonardo e Maldini nelle scorse conferenze stampa abbiano lusingato il centrocampista serbo  che, dal canto suo, continua a pensare al Milan come confermato dal like immesso sui social ad Alessio Romagnoli impegnato due giorni fa al Santiago Bernabeu contro il Real Madrid. L’accordo con Milinkovic-Savic e il Milan è totale: quinquennale e stipendio triplicato rispetto al milione e mezzo percepito attualmente nella Capitale. La spinta decisiva dunque per il buon esito della trattativa con il club di via Aldo Rossi potrebbe dunque venire da Milinkovic stesso che nelle prossime ore incontrerà la dirigenza laziale per trattare un ritocco dell’ingaggio. Se tra le parti si dovessero palesare distanze allora il destino del centrocampista serbo potrebbe sempre più tingersi di rossonero.

Articolo precedente
Milinkovic-SavicMilinkovic-Savic, incontro tra Milan e Lazio ma Lotito non arretra: idea prestito
Prossimo articolo
BakayokoBakayoko a Casa Milan: domani primo allenamento con Gattuso