Clamoroso retroscena dalla Spagna: Xavi poteva davvero finire al Milan

© foto www.imagephotoagency.it

Dalla Spagna riportano che van Gaal aveva convinto Xavi al trasferimento al momento del passaggio in prima squadra e che il Milan avrebbe fatto un’offerta mostruosa per il suo cartellino

Xavi è stato uno dei migliori centrocampisti della storia. Nella sua lunga carriera al Barcellona ha vinto 8 campionati spagnoli, 3 Coppe di Spagna, 6 Supercoppe spagnole, 4 Champions League, 4 Supercoppe europee, 3 Mondiali per club e innumerevoli premi personali. Con la Nazionale ha invece messo in bacheca 2 Europei e un Mondiale. Il giocatore del Al-Sadd è stato un pallino del Milan per anni ma in Europa non ha mai voluto indossare altra maglia che quella dei blaugrana. Secondo le ultime indiscrezioni riportate da Marca, però, Xavi ad un certo punto è stato molto vicino a trasferirsi a Milanello. Il quotidiano iberico racconta che nel 1997 il centrocampista catalano è passato dal Barcellona B alla prima squadra allenata da Louis van Gaal. L’allenatore olandese non era propriamente convinto dal giocatore tanto che gli consigliò di trasferirsi in prestito altrove per trovare maggiore spazio.

A quel punto l’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, avrebbe proposto al Barca 250 milioni di pesetas per il suo cartellino, 5 anni di contratto e un lavoro assicurato per il padre. Alla fine fu la volontà della madre a impedire che Xavi diventasse un giocatore rossonero e chissà quali traguardi avrebbe potuto raggiungere il club di via Aldo Rossi con la sua qualità.