Castillejo scavalca Calha: «Posso giocare anche a sinistra, so adattarmi»

Castillejo
© foto www.imagephotoagency.it

Samu Castillejo si candida per soffiare il posto ad Hakan Calhanoglu. Viste le condizioni del turco, Gattuso ci sta pensando…

Le pessime prestazioni di Hakan Calhanoglu hanno indotto Gennaro Gattuso a ripensare lo scacchiere tattico del Milan. Il turco è un fantasma in campo e la non ottimale condizione fisica non può essere sempre un alibi. In panchina scalpita Samu Castillejo (sottotono quando chiamato in causa recentemente) che vorrebbe conquistare il posto da titolare sulla fascia sinistra: «Ho giocato tre anni a destra ma va bene anche a sinistra o come seconda punta. L’importante è aiutare la squadra e ottenere il massimo dei risultati, aspetto la mia occasione – ha dichiarato a Sport Mediaset – È Suso che mi toglie spazio? No, lui è un grande giocatore, normale ci sia concorrenza di qualità in una squadra come questa».

Sui pochi gol segnati dal Milan nell’ultimo periodo: «Chiaro che non stiamo attraversando un periodo positivo in fatto di gol come ci piacerebbe, ma il calcio cambia velocemente e non dà il tempo di pensare alla partita della scorsa settimana. Perché sabato vogliamo un altro tipo di finale in casa contro una grande squadra speriamo di fare un buon risultato e fare un passo avanti per l’obiettivo Champions League».

Su Higuain: «Il Pipita è uno abituato a fare gol, presto tornerà a segnare. Ci aiuta dentro e fuori dal campo, e dobbiamo farlo anche noi come squadra verso di lui».