Calciomercato, Ibra-Fabregas, si può fare. Importanti novità anche in difesa

Fabregas
© foto www.imagephotoagency.it

Si avvicina il mese di Gennaio e così la sentenza Uefa che ad oggi dovrebbe sbloccare la situazione per Ibra e Fabregas

Ibrahimovic e Fabregas, il Milan prova a piazzare questo enorme doppio colpo internazionale con l’avvento del 2019, subito dopo l’accoglienza speciale a Paquetà in arrivo tra pochi giorni. Tutto ciò secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport sarebbe possibile e percorribile poiché entrambi potrebbero rientrare nei parametri consentiti dalla UEFA. Tutto dipenderà dunque dalla decisione del massimo organo europeo, se infatti lo svedese dovesse trovare l’intesa con i Los Angeles Galaxy e il Chelsea dovesse ridurre le pretese per cedere subito il centrocampista in scadenza a giugno allora sarebbe fatta senza problemi. La richiesta dei blues? 12 milioni di euro, troppi. Come più volte ribadito nei giorni scorsi, sullo sfondo resta Stefano Sensi del Sassuolo come potenziale piano B oppure, come sottolineato anche dal Corriere dello Sport, Denis Suarez rilanciato nelle ultime ore proprio dalla Spagna.

SULLA DIFESA- Per quanto riguarda invece il reparto difensivo, al momento il nome più accreditato resta quello di Andreas Christensen. Il danese del Chelsea, finito ai margini con Maurizio Sarri, potrebbe arrivare in Italia con un prestito secco che metterebbe tutti d’accordo, soprattutto in termini finanziari. Gary Cahill, sempre sponda Chelsea rimane tutt’ora un’ottima alternativa per Leonardo. E qui arriviamo al pezzo forte del mercato rossonero: Diego Godín, il quale, secondo il Corriere dello Sport, potrebbe salutare l’Atlético Madrid addirittura già a gennaio. Al momento, invece, sembrerebbero in calo le quotazioni per il brasiliano Rodrigo Caio del São Paulo.

Articolo precedente
BakayokoBakayoko, il Milan degli assenti si trasforma: ora è lui il nuovo titolare
Prossimo articolo
Denis SuarezMilan, passi in avanti per Denis Suarez: si valuta l’acquisto in prestito