Bonaventura: «Non ci si abitua mai al derby. Lo sognavo da bambino»

Bonaventura
© foto www.imagephotoagency.it

Jack Bonaventura si racconta a Sky Sport, il fantasista rossonero parla del derby che sognava sin da bambino

Intervistato da SkySport a margine dell’evento Junior Tim Cup “Il calcio negli oratori”, Jack Bonaventura ha raccontato le proprie emozioni di calciatore proprio ai bambini: «Quando ero piccolo potevo solo sognare una cosa del genere, quindi capisco che ho fatto strada. Ogni volta l’emozione è sempre più grande, non ci si abitua mai al derby. È sempre più bello».

Guardandosi alle spalle, poi, sceglie alcuni momenti chiave della sua carriera: «Il ricordo più bello? Ce ne sono tanti, difficile dirne uno. Probabilmente l’esordio in Serie A, ero molto teso, poi soprattutto la prima volta in campo con la maglia dell’Italia».

Non manca un bel messaggio da vero sportivo, con l’augurio che i bambini, ogni tanto, siano di esempio agli adulti: «I bambini sono fonte d’ispirazione per tutti noi, quando giocano si divertono e dovremmo imitarli anche noi. Purtroppo tra i grandi ci sono l’obbligo di fare risultati e molte pressioni, ma quando ci si diverte in campo è tutto più bello».