Bennacer: «Inter una grande squadra. Biglia? Devo imparare tanto da lui»

Bennacer
© foto www.imagephotoagency.it

Bennacer racconta dinnanzi i microfoni di SkySport il suo primo periodo al Milan e il derby. Concorrenza con Biglia? No, tanta ammirazione

Bennacer ha appena rilasciato un’interessante e lunga intervista dinnanzi i microfoni di Sky Sport dove ha avuto l’occasione di poter raccontare le sue prime impressioni di questa nuova avventura al Milan, la panchina di Verona, come si vive il pre-Derby e la convivenza con un compagno di reparto Biglia che per quanto avanti con l’età, non ha ancora mollato l’osso. Ecco le parole dell’algerino.

La panchina di Verona – «Rimasto male per la panchina di Verona dopo la buona prova con il Brescia? No, è normale. Io sono a disposizione, non ho giocato perché è così, devo lavorare e sono un nuovo».

Concorrenza con Biglia? – «Biglia è tornato, è un grande giocatore e devo imparare tanto da lui. Così è il calcio. Cosa posso imparare da Lucas? Lui ha tanta esperienza, ha 33 anni, sa cosa deve fare sul campo quando abbiamo la palla e quando non l’abbiamo. È sempre concentrato fino alla fine, non siamo uguali e per noi è un bene perché posso imparare tanto, quello che ha lui e che non ho io».

Derby – «Tutti in partita dobbiamo pensare uguale, il derby per i nostri tifosi è più importante magari, ma per noi è una partita da tre punti. Milan-Inter è una partita che tutti i calciatori vorrebbero giocare. Non si può dire che c’è una squadra più forte dell’altra, vediamo sul campo. Dobbiamo vincere perché questa partita è il primo grande test, l’Inter è una grande squadra e vediamo sabato cosa faremo».