Connettiti con noi

HANNO DETTO

Albertosi: «Donnarumma? Decida lui e non l’agente. Quel gesto fu potentissimo»

Pubblicato

su

Donnarumma

Albertosi ha parlato della situazione di Donnarumma a Gazzetta dello sport, in maniera decisamente schietta e sincera, senza mezze misure

Albertosi ha parlato della situazione di Donnarumma a Gazzetta dello sport, in maniera decisamente schietta e sincera, senza mezze misure. Le sue parole.

MI DELUDEREBBE- «Io penso che il nodo rinnovo andasse affrontato prima, detto questo, non mi spiego il suo temporeggiare, anche perché gli 8 milioni offerti dal Milan sarebbero un bel salto. Deve decidere di testa sua: è il giocatore che sceglie, non l’agente che lo assiste. Quel bacio alla maglia, anche se dato qualche anno fa, resta un gesto simbolicamente potentissimo: se Gigio andasse via mi deluderebbe».

REAZIONE DOPO INCONTRO COI TIFOSI- «Parliamo di un ragazzo che ha già oltre 200 partite di A sulle spalle, giocherà e farà una grande partita. Non ho dubbi».

IN CASO DI FUMATA NERA CON IL MILAN- «Szczesny ha fatto una grande stagione, non penso che la Juve debba cambiare qualcosa tra i pali».

SU MAIGNAN- «Lo conosco poco, preferirei un italiano già pronto per la A: Cragno, Gollini, Consigli…».

MATURATO- «Molto perché ora è sereno e si comporta da leader e tecnicamente tra i pali è una certezza e tecnicamente è migliorato tantissimo».

CHAMPIONS DECISIVA- «Non dovrebbe esserlo. Se non giocherà con il Milan la prossima Champions, giocherà in rossonero quelle degli anni successivi. Questione di tempo e Gigio ha solo 22 anni».

FALLIMENTO SENZA CHAMPIONS- «Squadra giovane, cresciuta tantissimo, per punti è seconda dopo aver comandato a lungo. Il vero flop sarebbe la Juve in Europa League: il suo mancato decollo mi ha stupito molto più del calo del Milan, dovuto soprattutto agli infortuni. Ma la sfida di domani non deciderà: ci sono ancora Juve-Inter e Atalanta-Milan».

Advertisement
Advertisement

News

Advertisement