Addio Mondiali: fallimento Ventura, Buffon saluta

© foto www.imagephotoagency.it

Le principali responsabilità sono del ct Ventura. Buffon saluta la Nazionale dopo una grandissima carriera in azzurro

Non andremo in Russia per i Mondiali dell’anno prossimo. Questa è l’unica certezza sul futuro azzuro. La Svezia ci ha ingabbiato in un opaco 0 a 0 che ci fa fuori senza se e senza ma. Poche recriminazioni anche sull’arbitraggio, sicuramente insufficiente ma nel complesso equo.

GIUSTO COSI’ – La Nazionale non ha meritato di andare ai Mondiali. La sconfitta nel girone di qualificazione contro la Spagna ha messo in luce tutti i limiti tattici e tecnici degli azzurri. Anche contro squadre minori come la Macedonia i nostri hanno faticato dimostrando poche idee sul piano del gioco. Condannare un intero movimento calcistico è sbagliato soprattutto se l’avversario contro cui si è giocato questa sera si chiama Svezia, un paese di 10 milioni di abitanti con settori giovanili certamente non all’altezza delle big europee. Senza Ibrahimovic gli scandinavi, piuttosti carenti sul piano tecnico, hanno giocato la partita sfruttando le proprie caratteristiche fisiche. Il merito è del ct Jan Andresson che porta in Russia i gialloblu nonostante gli sfavori del pronostico.

VENTURA – Ventura all’andata ha citato la conduzione arbitrale ma le cople principali sono sue. Contro la Svezia gli azzurri sono stati messi sotto sul piano psicologico. La squadra dell’allenatore ex Torino non si è mai espressa su buoni livelli, nemmeno contro il Lichtenstein quando fu sottovalutata la questione della differenza reti nel girone. Da lì un cammino di incertezze e di rincorse sulla Spagna fino allo spareggio pericoloso contro la Svezia. Con l’addio in lacrime di Buffon alla Nazionale (almeno per quanto riguarda le partite ufficiali) si apre simbolicamente un nuovo ciclo, una fase che necessita anche e soprattuto di una nuova guida tecnica. Intanto grazie Buffon…grazie anche per quel 2006.

 

Articolo precedente
Italia: il risultato non si sblocca, Bonucci colpo al ginocchio
Prossimo articolo
MontellaMilan, oggi rientrano gli azzurri: con quale spirito?