Connettiti con noi

HANNO DETTO

Zambrotta: «Spinazzola? Mi fa piace molto, punto molto su Chiesa»

Pubblicato

su

Gianluca Zambrotta ha detto la sua sul momento dell’Italia verso i quarti di finale contro il Belgio: ecco le sue dichiarazioni

Gianluca Zambrotta ha parlato a Gazzetta.it in vista di Belgio-Italia.

SIMILITUDINI 2006 – «Sotto questo aspetto senz’altro sì. In tornei come Europei e Mondiali non vince il più bravo, ma chi sta meglio e chi sta bene come gruppo. L’Italia in questo momento ha 26 giocatori a totale disposizione dell’allenatore, come si è visto dai cambi. Armonia e sintonia di gruppo sono fondamentali, come successo a noi nel 2006. Dopo Calciopoli ci eravamo chiusi a riccio e in mente avevamo solo il concetto di dare il massimo e arrivare fino in fondo. È la stessa prospettiva di questa Italia».

SPINAZZOLA – «Sta facendo davvero bene, ha grande velocità, salta sempre il primo avversario. Mi fa piacere che mi abbia citato in qualche intervista. Può migliorare ancora tanto e diventare un giocatore di riferimento nel suo ruolo».

BELGIO – «La parte più tecnica del loro gruppo. Lukaku, De Bruyne, i fratelli Hazard, Courtois, una squadra ricca di qualità. Sulla carta è tra le favorite, ma come abbiamo visto di favorite ne sono andate a casa già tante. Il Belgio è un avversario da temere, ma sicuramente alla nostra portata».

BONUCCI E CHIELLINI CONTRO LUKAKU – «In termini fisici, di duello, se la gioca di più Chiellini. Se poi mettiamo insieme Giorgio e Bonucci, beh, hanno un’esperienza talmente grande. Non dico di dormire sonni tranquilli, ma quasi».

GIOCATORE SU CUI PUNTARE – «Punto molto su Chiesa, per me è giocatore di grandissime prospettive. Ha fatto un grandissimo salto di qualità nel passaggio dalla Fiorentina alla Juve, l’arma in più per questa Nazionale. Così come lo sono Pessina e Locatelli».