Supercoppa Italiana: La Lega annuncia data e ora di Juventus-Milan

milan supercoppa
© foto www.imagephotoagency.it

La Supercoppa Italiana si giocherà regolarmente in Arabia Saudita il 16 gennaio prossimo nonostante le proteste dei giornalisti RAI

La Lega di Serie A ha ufficializzato tramite un comunicato la data e l’ora di Juventus-Milan, gara che deciderà chi alzerà la Supercoppa Italiana 2018. Il match si giocherà allo stadio King Abdullah Sports City Stadium di Jeddah, in Arabia Saudita, mercoledì 16 gennaio 2019 alle 20:30 ora locale (le 18:30 in Italia). L’incontro sarà trasmesso su RAI1 e sarà previsto l’utilizzo della Goal Line Technology e del VAR. Nei giorni scorsi si ventilava l’ipotesi si un cambio di sede per via delle proteste del sindacato dei giornalisti RAI (USIGRai) a seguito dell’omicidio del giornalista Adnan Kashoggi. Le firme della televisione pubblica ritenevano non corretto giocare la Supercoppa Italiana in un Paese in cui la libertà di stampa non è garantita ma alla fine la “ragion di stato” ha prevalso sull’etica. Dal canto suo il Milan si era detto disponibile a giocare la finale in una nazione diversa dall’Arabia Saudita.

«Comprendiamo le motivazioni. – aveva detto il presidente del club di via Aldo Rossi, Paolo Scaroni – Mi preme peraltro dire che il Presidente della Lega Serie A ha messo in evidenza che le relazioni diplomatiche e commerciali tra Italia e Arabia Saudita risultano buone e che il caso a cui fate riferimento è seguito con grande attenzione dalle nostre autorità. Voglio anche ricordare che il nostro impegno sportivo è parte di un accordo pluriennale siglato dalla Lega Serie A, organo di cui il Milan fa parte. È pertanto logico attenerci alle loro determinazioni. So che il Presidente Miccichè vi incontrerà a breve, per raccogliere le vostre osservazioni. Sono certo che sarà sua cura condividerle successivamente con tutti i Club».

Articolo precedente
Botta e risposta al veleno tra Abbiati e Montella
Prossimo articolo
André Silva torna a parlare del Milan: «Non mi hanno dato fiducia»