Scandaloso! Il presidente del Psg Al-Khelaifi entra a far parte della Uefa

© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del Psg Al-Khelaifi entra a far parte del Comitato Esecutivo della Uefa. E poi parlano di Fair Play Finanziario…

Le norme della Uefa sul Financial Fair Play sono vincolanti quanto contraddittorie. Le vicende legali degli ultimi tempi fra il Milan e la Federazione Europea hanno dimostrato come le cose non possano andare avanti in questo modo. I rossoneri hanno vinto il ricorso al Tas assestando un duro colpo alle stravaganti sanzioni Uefa.

Nell’ultimo decennio abbiamo assistito ad investimenti stratosferici da parte di Manchester City e Psg. Mentre Real Madrid, Barcellona e Manchester United hanno un fatturato che permette loro di comprare top player a cifre folli, i club degli sceicchi hanno entrate piuttosto contenute rispetto ai top club europei. Nonostante ciò, centinaia di milioni di euro sono usciti dalle casse dei citizens e dei parigini, molte volte bilanciati da fantomatiche sponsorizzazioni. Per quanto riguarda il City, il cui presidente è l’emiratino Mansur, i soldi arrivano guarda caso da Etihad, compagnia con sede ad Abu Dhabi.

Il Psg, sotto l’egida di Al-Khelaifi e Al Thani, cugino del presidente dei citizens, ha come sponsor Fly Emirates. Più volte si è parlato di autosponsorizzazione, ma la Uefa non è mai intervenuta seriamente nella questione. Anzi, ora Khelaifi è entrato a far parte del Comitato Esecutivo della Uefa con la possibilità di intervenire anche nelle questioni di Fair Play Finanziario. A tutto ciò va aggiunto un palese conflitto di interessi poiché il presidente del Psg è anche presidente di Bein Sport che detiene proprio i diritti della Champions League e dell’Europa League.