Sacchi: «Il nostro calcio è indietro di 50 anni, Berlusconi fu duro con me»

Sacchi
© foto Arrigo Sacchi, l'allenatore del Milan Campione d'Europa 1989 e 1990

Arrigo Sacchi, presente al Festival dello Sport, ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti il calcio e Silvio Berlusconi

Arrigo Sacchi, presente al Festival dello Sport, ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti il calcio e Silvio Berlusconi:

«Per certi versi siamo indietro di 50 anni. Bisogna sempre innovare, educare e accrescere la cultura nei tifosi. Gli stadi così diverrebbero più civili, ma su questo aspetto procediamo molto a rilento. Berlusconi? Con me fu durissimo, ma psicologicamente molto importante.

Al primo anno perdemmo solo una partita, a tavolino contro la Roma. Nessuno di noi, inizialmente, avrebbe mai immaginato che un giorno saremmo stati riconosciuti come la più grande squadra di tutti i tempi. Oggi però abbiamo una classe di dirigenti ferma, che si preoccupa degli incassi e poco dell’aspetto tecnico».