Connettiti con noi

HANNO DETTO

Ronaldinho: «Resto un tifoso del Milan. Ibrahimovic? Vincere ancora…»

Pubblicato

su

Ronaldinho: «Resto un tifoso del Milan. Ibrahimovic? Vincere ancora…». Le parole dell’ex fuoriclasse brasiliano alla Gazzetta dello Sport

L’ex fuoriclasse di Milan e Barcellona Ronaldinho ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport. Le sue parole.

DIFFERENZE TRA SUO MILAN E MILAN DI OGGI – «È vero, il Milan dove giocavo io aveva tantissimi grandi giocatori, ma ce n’è qualcuno anche in questo. Quello che prevale però oggi è il concetto di squadra, che si esalta in una grande organizzazione tattica. Per questo come noi allora riescono a fare un gran lavoro.»

SCUDETTO – «Magari aspettiamo che sia matematico per dirlo. Quel che è certo è che sono rimasto un grande tifoso del Milan e seguo sempre con attenzione il campionato italiano. Ma penso che per il Milan possa essere l’anno giusto.»

IBRA – «Zlatan è un mio grande amico, ma nonostante abbia quarant’anni sta facendo bene e fa bene al Milan. Vincere un altro scudetto alla sua età sarebbe bellissimo sia per lui che per il club.»

SUO PROGETTO FOOTSIDER – «Quando ho iniziato c’erano giocatori ben più forti di me, ma che non hanno avuto la giusta opportunità o non l’hanno saputa sfruttare. Per questo credo in questo progetto che mette in contatto chi sogna di diventare calciatore ed i club. È importante dar loro una seconda chance.»

ITALIA FUORI DAL MONDIALE – «Senza l’Italia il Mondiale perde molto. Per chi ama il calcio come me e per lo spettacolo è un vero peccato che non ci siano gli Azzurri. Non avrei mai immaginato di vedere un altro Mondiale senza Italia.»

ITALIA FUORI DALLA CHAMPIONS – «Per me il calcio italiano rimane bellissimo. Magari non ci sono più le stelle di un tempo, ma rimane un campionato competitivo, con squadre tatticamente molto forti e preparate.»

MESSI – «Quando c’è lui in campo puoi star sicuro che succede qualcosa di bello. Se fischi lui chi ti rimane? Il calcio però è fatto così, ogni partita è una storia a sé. Anche a lui, dopo tanti anni a Barcellona, serve un periodo di adattamento. Anche per me fu difficile quando arrivai a Parigi.»

NEYMAR – «Ognuno la pensa come vuole, ma per me rimane uno dei migliori del mondo, con il PSG e con il Brasile.»

Milan News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 48 del 07/09/2021 – Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. – PI 11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a A.C.Milan S.p.A. Il marchio Milan è di esclusiva proprietà di A.C. Milan S.p.A.