Rinnovi spinosi: i casi Abate e De Jong

© foto www.imagephotoagency.it

Nelle ultime settimane, complici le ottime prestazioni fornite sul campo, sono tornate d’attualità le vicende dei rinnovi di contratto di Abate e De Jong, apparsi a Milanello elementi su cui poter costruire le prossime stagioni rossonere.

Abate andrà in scadenza a giugno 2015 e fino all’estate scorsa era data per certa la sua cessione, con il forte interessamento su di lui della Juventus di Allegri, che lo avrebbe gradito con sè dopo lo scudetto 2010-11 vinto assieme con il Milan. Le prime partite sotto la nuova gestione tecnica di Inzaghi hanno però fatto cambiare i piani della società sul giocatore. A questo punto è più probabile che il terzino resti grazie a un’intesa con la società, visto che anche la Juve sembra aver allontanato gli occhi dal difensore.

Su De Jong il nodo principale riguarda la durata del prolungamento. L’olandese compirà infatti 30 anni il prossimo mese, e poiché  il giocatore richiede un triennale, il club milanese non sembra convinto. Nelle prossime settimane sono attesi nuovi faccia a faccia tra le parti, con la speranza di entrambe di trovare una soluzione per la permanenza del nazionale orange, e con il Manchester United di Van Gaal alla finestra nel caso di mancato accordo dell’entourage con il Milan.

Articolo precedente
Milan, lavoro di scarico nella seduta pomeridiana
Prossimo articolo
Galliani, ecco il centrocampsita che ci serve