Ricardo Rodriguez, forse lo svizzero ha ricevuto qualche critica di troppo

ricardo rodriguez
© foto www.imagephotoagency.it

Ricardo Rodriguez è un giocatore che ha sempre dato il massimo, ascolta Gattuso, non fa polemiche e ha sempre parlato del Milan

Ricardo Rodriguez, partita dopo partita, si sta confermando come giocatore affidabile. Pochissimi errori in marcatura, concentrazione sempre alta e spirito di sacrificio sono gli ingredienti che lo stanno portando a rispettare le indicazioni di Gennaro Gattuso. L’allenatore rossonero ha sempre difeso il proprio pupillo anche nei momenti di difficoltà. Lo svizzero forse è stato un po’ troppo bersagliato in alcuni momenti dalla tifoseria milanista.

Eppure Ricardo ha avuto sempre belle parole per il Milan e per la storia rossonera; fin dall’inizio ha detto di aver scelto il club perché lo ritiene il migliore al mondo (e lo ha detto in maniera sincera, non come tanti altri giocatori). Sul campo ha sempre dato il massimo e se non lo vediamo spingere in stile Roberto Carlos è perché Ringhio vuole che il gioco si sviluppi sulla catena di destra. Vi ricordate Pippo Pancaro? A destra c’era Cafu a fare il pendolino, l’ex laziale si limitava al cosiddetto “compitino” per volere di Carlo Ancelotti.

Rodriguez in passato ha ricevuto qualche critica, forse anche meritata, ma tutto sommato è un giocatore che merita di essere titolare in questo Milan per impegno e dedizione alla maglia.

Anche Massimo Oddo, intervistato da Milan Tv, ha elogiato lo svizzero:

«Non credo che serva parlare di miglioramento in fase offensiva ma di caratteristiche. Le sue caratteristiche sono quelle. Personalmente credo che Rodriguez sia uno di quei giocatori che difficilmente va sotto la sufficienza, è affidabile, sempre al posto giusto al momento giusto, difficilmente butta via la palla. Il fatto che non sia tanto determinante in attacco è una questione di caratteristiche. Dall’altra parte, Andrea Conti e Davide Calabria hanno caratteristiche opposte, attitudini più offensive che difensive».