Connettiti con noi

HANNO DETTO

Pioli: «La prestazione non è negativa, chi segna ha sempre ragione»

Marco Rizzo

Pubblicato

su

Stefano Pioli amareggiato dopo la sconfitta di oggi contro il Sassuolo. Ecco le parole del tecnico a Milan TV nel dopo gara di San Siro

Stefano Pioli amareggiato dopo la sconfitta di oggi contro il Sassuolo. Ecco le parole del tecnico nel dopo gara di San Siro:

«Abbiamo avuto tantissime situazioni importanti nel secondo tempo, ma non abbiamo giocato ad alto livello in quelle situazioni che ci potevano portare al goal: alla fine vince chi fa goal e loro ne hanno fatto uno in più di noi. Non credo che, per come abbiamo giocato, meritassimo di segnare solamente un goal. Peccato per aver perso, dispiace perché la partita l’avevamo interpretata bene. Pensiamo alla prossima adesso».

FUTURO – «Veniamo da un risultato negativo sì, da una prestazione negativa no sicuramente. Quando perdi c’è sempre qualcosa in cui puoi fare di più e dobbiamo farlo nelle prossime gare. La corsa per la Champions è una corsa dura e impegnativa e sarà così fino alla fine del campionato. Oggi non abbiamo portato via il risultato a casa. Ci proveremo alla prossima».

CAMBI –  «Loro hanno fatto dei cambi senza cambiare le posizioni, poi ha sempre ragione chi segna. Credo che la squadra sia stata bene in campo, avevamo due possibilità: o aggredirli o aspettarli e abbiamo fatto bene la prima. Fa parte del nostro percorso, del nostro campionato.

Ora dobbiamo pensare alla prossima gara. gli scontri diretti saranno decisivi e pensiamo a prepararci bene per la partita contro la Lazio. Il risultato è negativo e ci dispiace tanto. Dobbiamo capire che bisogna controllare meglio la gara ed essere un po’ più lucidi: abbiamo dato la possibilità agli avversari di stare dentro la partita».

MALDINI –  «Sull’integrità morale di Paolo non credo che nessuno possa aver avuto dei dubbi, ha tanti valori, si è espresso per quello che sente. Se ha detto quelle cose significa che ha questi sentimenti» ha dichiarato a Sky Sport.

SUPER LEAGUE –  «Non ha influito, non ci siamo fatti distrarre da niente, siamo concentrati sul nostro obiettivo. Il nostro cammino sarà molto difficile non ci siamo fatti distrarre da cose che non abbiamo deciso noi. Amo la libertà di parola e pensiero, certe cose è meglio non dirle e solo pensarle».

CHAMPIONS –  «Non c’è paura, è un privilegio avere pressione. Siamo in lotta per la Champions, se non ci riusciremo non saremo completamente soddisfatti ma vogliamo riuscirci».

IBRAHIMOVIC – «Ha avuto un affaticamento al polpaccio, speriamo possa recuperare ma non è così sicuro, così come gli altri giocatori. Speriamo di recuperare più giocatori possibili».

 

 

Advertisement