Monchi: «Costretti a cedere Salah», sorti simili per il Milan?

© foto www.imagephotoagency.it

Il d.s. giallorosso spiega la cessione dell’egiziano dopo la pesante sconfitta di ieri contro il Liverpool: «Costretti dai vincoli Uefa». Con l’attesa di una decisione sulle sanzioni, si profila un destino simile per il Milan?

Mohamed Salah ha steso praticamente da solo la Roma nel match di andata di semifinale di Champions ad Anfield ieri sera, una prestazione sontuosa impreziosita dalla doppietta e dai due assist. Sorge spontaneo chiedersi come abbia fatto la Roma a privarsi di questo giocatore la scorsa estate, lasciandolo partire per una cifra che, oggi specialmente, appare irrisoria. A tal proposito è intervenuto il dirigente giallorosso Monchi, che ha voluto far chiarezza sulle dinamiche della trattativa estiva: « L’anno scorso siamo stati costretti a vendere entro il 30 giugno e se non lo avessimo fatto oggi non saremmo in semifinale di Champions. I nostri conti erano sotto un ferreo controllo dell’Uefa e quando sono arrivato io c’era un’offerta di 30 milioni per Salah. Poi con i bonus siamo saliti a 50, insomma abbiamo fatto il massimo che potevamo in quel momento ».

Le parole di Monchi sono uno spunto interessante di riflessione per tutti i tifosi milanisti. Dal momento che i rossoneri sono attualmente in una condizione di attesa riguardo ad eventuali sanzioni della Uefa in seguito al mancato rispettamento del Fair Play Finanziario, sorgono spontanee le idee riguardo ad un destino simile a quello romanista per quest’estate. Il Milan infatti sarà con ogni probabilità costretto a cedere i suoi pezzi più pregiati per rispettare i paletti imposti dall’organo di governo, ad una cifra magari inferiore. I principali indiziati sono i giocatori sotto clausola, Suso e Donnarumma su tutti, gli unici tra l’altro in grado di rimpinguare in maniera sostanziale le casse rossonere. Vedremo quindi quest’estate, ma la sensazione è che in casa Milan possano verificarsi le stesse spiacevoli sorti in cui è incappata la Roma.

Articolo precedente
Andrea BelottiCairo, ci risiamo: Belotti si vende solo ad una determinata cifra. Motivazione più che evidente
Prossimo articolo
calhanogluInternational Champions Cup e Europa League, la loro convivenza rischia di rovinare la stagione