Connettiti con noi

News

Milan Sparta Praga 3-0, le pagelle rossonere: il battesimo di Diogo Dalot

Pubblicato

su

Il terzino portoghese, schierato come vice-Theo, prima arma il destro di Leao, poi si mette in proprio trovando il primo gol in rossonero

Tutto facile per il Milan contro un avversario non trascendentale come lo Sparta Praga; un 3-0 secco che ha messo in mostra le cosiddette ‘seconde linee’, che hanno saputo sfruttare perfettamente l’occasione, specie il portoghese Diogo Dalot, schierato da Stefano Pioli nel ruolo di vice-Theo Hernandez e capace prima di servire l’assist per il 2-0 e poi chiudere i conti con il primo gol in rossonero. Queste le nostre pagelle:

Tatarusanu sv Spettatore non pagante.

Calabria 6,5 Krejci non gli crea particolari problemi, in compenso si fa apprezzare in fase di spinta (dal 68′ Conti 6 Riassapora il campo dopo tempo immemore; un po’ arruginito, liscia un pallone rischioso a centro area).

Kjaer 6,5 Detta i tempi alla linea con la consueta sicurezza.

Romagnoli 6 Serata tranquilla per il capitano (dall’81’ Leo Duarte sv).

Dalot 7,5 Sembra gradire la collocazione sull’out mancino, come testimonia il grande assist per Leao prima di mettersi in proprio per il 3-0.

Bennacer 7 Attacca spesso la profondità buttandosi nello spazio senza palla, pur non dimenticando i suoi compiti principali come quello di mandare in porta Dalot con un lancio alla Rui Costa (dall’81’ Kessié sv).

Tonali 6,5 Prestazione ordinata, decisamente meglio rispetto a Glasgow; innesca anche l’azione del possibile 2-0 che Leao non finalizza ed anche lui fallisce il secondo tentativo.

Castillejo 6  L’impegno gli va senz’altro riconosciuto; è l’incisività che manca.

Brahim Diaz 6,5 Innesca il contropiede rubando palla a Lischka e conclude l’azione con un destro sotto le gambe del portiere; secondo gol consecutivo in Europa League.

Krunic 6 Si vede che ha trascorso la sua carriera in mediana; lanciato nello spazio a tu per tu con il portiere non sa che fare e cestina l’occasione del 2-0 (dall’88’ Maldini sv).

Ibrahimovic 6 Non solo finalizzatore; l’assist con cui chiude il triangolo con Brahim Diaz è da numero 10 d’altri tempi. Per una volta cambia angolo ma finisce come a Cesena nel 2010 quando sbagliò il suo primo rigore da milanista (dal 46′ Rafael Leao 6,5 Tonali gli offre subito un pallone delizioso ma sbatte contro Heca; alla seconda occasione però non perdona).

All. Pioli 6,5 Ottime risposte soprattutto da Dalot e Brahim Diaz ma anche Tonali offre una buona prova. Tre punti fondamentali in attesa del doppio confronto con il Lilla.

SPARTA PRAGA (4-3-3): Heca 6,5; Sacek 5, Celustka 6, Lischka 4 (dall’81’ Plechaty sv), Hanousek 5,5; Pavelka 5,5, Travnik 6 (dall’81’ Karabec sv), Dockal 5,5 (dal 90′ Patrak sv); Vindheim 6, Julis 5 (dal 63′ Kozak 6), Krejci 5,5 (dal 63′ Karlsson 6). All. Kotal 5.