Milan-Inter, Suso probabile titolare nel derby: i pro e i contro

© foto www.imagephotoagency.it

Suso dovrebbe essere regolarmente in campo nel derby nonostante non sia al top della forma. Ecco perché potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio

Mancano meno di 24 al derby di Milano e tra i tifosi e gli addetti ai lavori sale la tensione in vista di questa importante sfida, non solo per il blasone dei due club che scenderanno in campo ma anche per la classifica. Il tecnico del Gennaro Gattuso contro l’Inter sembra deciso ad affidarsi nuovamente ai suoi fedelissimi e quindi tutti si aspettano che Suso sarà del match dal primo minuto. L’ex presidente Silvio Berlusconi lo vorrebbe dietro le due punte ma è certo che se giocherà che l’allenatore lo schiererà nel suo ruolo abituale di ala destra. Lo spagnolo ad oggi ha realizzato 5 gol e 7 assist in 25 partite di Serie A ma ultimamente è sembrato opaco e poco propositivo in zona offensiva. Alla luce delle sue prestazioni c’è da chiedersi se sia un vantaggio averlo in campo contro i nerazzurri o meno.

Suso: lo spagnolo parte a razzo e poi si spegne

Le statistiche dicono che Suso è stato spesso altalenante nell’arco della stagione. Solitamente lo spagnolo inizia il campionato in modo scoppiettante per poi perdersi nella seconda metà dell’anno. Nel 2018-19 l’ultimo gol dell’attaccante risale infatti ad ottobre contro il Genoa mentre l’assist più recente è arrivato nella giornata successiva con l’Udinese. Suso nella stagione 2017-18 ha seguito più o meno lo stesso percorso con 5 gol e 4 assist prima della sosta di dicembre e 6 passaggi decisivi ma solo un gol da gennaio fino alla chiusura del campionato. L’andamento è praticamente identico anche nella stagione 2016-17 con 5 gol e 6 assist nella prima parte e 2 gol e 3 assist nei 5 mesi successivi. Gattuso recentemente ha confermato che la pubalgia ha influito sulle prestazioni di Suso ma il trend di prestazioni altalenanti, in realtà, sembra connaturato al giocatore. Detto questo, il derby è comunque la sfida principe per l’esterno rossonero.

Suso: sempre decisivo nei derby

Suso in campo contro l’Inter significa spesso avere un’arma capace di ferire i nerazzurri. A dirlo sono i precedenti dello spagnolo nei derby. L’ex Liverpool nella sua prima stracittadina giocata da titolare nel 2016 ha realizzato una doppietta che è valsa il pareggio per il Milan. Nella sfida di ritorno ha invece servito l’assist per il gol di Romagnoli del momentaneo 2 a 1 per l’Inter. Suso realizza ancora una rete nella gara d’andata della stagione successiva ma il colpo di testa di Mauro Icardi allo scadere porta i 3 punti alla squadra di Luciano Spalletti. Lo score totale del numero 8 contro l’Inter è quindi di 3 gol e 1 assist in 6 partite. Alla luce di questi numeri si può ben dire che l’attaccante di Cadice ha un grande feeling con i “cugini” come ha confermato lui stesso con un post su Instagram con cui chiama a raccolta i tifosi alla vigilia del match.