Milan Femminile, Sabatino: «Il Milan è la mia squadra del cuore»

Sabatino Milan femminile
© foto Perform

L’attaccante del Milan Femminile Sabatino, in gol ieri con la maglia della Nazionale, conferma che Inzaghi è il suo idolo da sempre e che si rivede molto in lui

Daniela Sabatino, attaccante del Milan e della Nazionale, è stata grande protagonista nella vittoria delle azzurre nell’amichevole contro la Svezia segnando il gol del definitivo 1 a 0. «Sono contenta per il gol ma soprattutto per questa vittoria. Credo che abbiamo fatto una buonissima partita. Sappiamo tutti che la Svezia è un’ottima squadra ma siamo contente in particolare per come abbiamo giocato», ha detto la giocatrice nel post partita. Sabatino ha anche parlato della sua esperienza al Milan e dell’affetto che la lega ai colori rossoneri da sempre. «Il Milan è la mia squadra del cuore per cui sono felice due volte. Indossare questa maglia importante è motivo di orgoglio, in campionato vogliamo provarci sapendo che la Juventus e la Fiorentina hanno qualcosa in più perché si conoscono da più tempo come gruppo. Però la Serie A è lunga. – ha dichiarato l’attaccante in una intervista a TuttoSport – Carolina Morace? Ha scritto la storia di questo sport. Lei dice che non dobbiamo dare punti di riferimento in avanti e seguiamo i suoi consigli. La conosco dai tempi dell’Under 19, vuole una squadra votata all’attacco e questo mi piace tantissimo».

Sabatino ha poi commentato il fatto che viene spesso accostata a Filippo Inzaghi per la sua determinazione sotto porta e in futuro spera che anche i giocatori del Milan possano interessarsi alle prestazioni delle squadra femminile: «Inzaghi è il mio idolo. Mi rivedo in lui e già mi hanno paragonato a lui. Ma in futuro io non l’allenatrice, non ho abbastanza pazienza. Higuain? Mi piacerebbe molto conoscerlo di persona. Abbiamo assistito a un allenamento a Milanello, sarebbe bello farlo più spesso, anche per imparare. Chissà, magari lui verrà a vedere una nostra partita: se continuiamo a giocare così, si accorgeranno di noi».

Articolo precedente
PaquetáPaquetá è del Milan: arriva a gennaio, ecco le cifre
Prossimo articolo
Paquetá al Milan: le reazioni sui social e le parole di Neymar