Milan, ecco il tesoretto per il mercato

© foto www.imagephotoagency.it

Fassone e Mirabelli stanno già studiando le strategie di mercato per insieme a Gattuso per rinforzare adeguatamente la rosa in vista della prossima stagione. Il budget sarà ridotto, ma un importante tesoretto può essere ricavato dalle cessioni

Dopo l’ennesima deludente stagione, a casa Milan si studiano le cause e la coppia Fassone-Mirabelli si è già messa in moto per programmare alla perfezione la campagna di mercato per quest’estate. Il budget, come già dichiarato più volte, sarà limitato. Gran parte del tesoretto che i rossoneri investiranno sul mercato sarà quindi ricavato dalle cessioni. Molti sono i giocatori destinati all’addio, e il profitto ricavato dalle loro partenze, potrebbe diventare una cifra di tutto rispetto, che permetta al Milan di intervenire sul mercato con colpi di livello. Bisogna innanzitutto ricordarsi che al termine della stagione alcuni giocatori, attualmente in prestito, verranno riscattati, altri torneranno a Milanello.

Partiamo da Lapadula: L’ex numero 9 rossonero è stato ceduto in prestito con obbligo di riscatto la scorsa estate al Genoa, che quindi entro luglio dovrà versare nelle casse dei rossoneri 11 milioni di euro. Discorso simile quello che riguarda Niang. Il francese, ceduto in prestito al Torino, ha deluso ogni tipo di aspettativa e il patron Urbano Cairo non sembra intenzionato a concedergli una seconda chance l’anno prossimo, anche se, con ogni probabilità, dovrà comunque pagare al Milan i 20 milioni del riscatto, come previsto dalla clausola. Capitolo a parte invece per Bacca, che dopo una stagione non pienamente convincente, non sembra aver persuaso il Villareal ad esercitare il diritto di riscatto, pagando i 18 milioni pattuiti. Il giocatore colombiano sembra dunque destinato ad un ritorno in rossonero, ma la sua permanenza a Milanello è tutt’altro che certa. Altri giocatori con cui il Milan potrebbe ricavare una cifra interessante sono Suso, la cui clausola da 38 milioni lo rende un profilo appetibile per molti club e Donnarumma, il cui futuro in rossonero, specialmente dopo l’arrivo di Reina, è sempre più insicuro. Tanti giocatori quindi con le valigie pronte: le casse rossonere potrebbero ringraziare.

Articolo precedente
Cena di addio per Reina, il Milan lo aspetta
Prossimo articolo
BonaventuraChi è Pasqua, l’arbitro che dirigerà Milan-Hellas Verona