Lucci torna a Casa Milan: si apre alla cessione di Suso

Suso
© foto www.imagephotoagency.it

Lucci nuovamente a Casa Milan, sesta volta in un mese, per parlare di Suso con Maldini e Massara: si va verso una separazione

Ancora una volta Alessandro Lucci presenta a Casa Milan, nel giorno della conferenza di Theo Hernandez e Krunic, il procuratore di Suso e Calabria fa visita a Maldini e Massara per parlare dei due suoi tesserati attualmente nel roster rossonero: Calabria e Suso.

Se per il primo il messaggio mandato dalla società sembra chiaro, vogliamo il rinnovo, per il secondo le cose sembrano essere radicalmente cambiate rispetto a qualche mese fa. L’esterno spagnolo, con le dovute riserve, non sembra stare convincendo Giampaolo che vede in lui indubbia qualità ma una quasi nulla duttilità che lo rende pressoché inutile nel 4-3-1-2.

Si abbassano le pretese del Milan

Proprio per questo motivo oggi sembrano essere stati fatti passi avanti verso un’apertura di entrambe le parti a separarsi. Su Suso, come noto, pende una clausola rescissoria di 38 milioni di euro (valida per l’estero) ma soprattutto un contratto ancora lungo ma giudicato troppo basso dall’entourage del giocatore (che chiede 5 milioni netti a stagione piuttosto dei 3 attuali); gioco che sembra non valere la candela per il Milan che ora ha scelto di abbassare le pretese per il cartellino dello spagnolo scendendo a 30 milioni di base d’asta. Al momento alla porta non ha ancora bussato nessuno ma la tournée americana per Suso potrebbe iniziare con il Milan e finire altrove.

Della Roma l’unica offerta fin qui arrivata

Come noto per Suso si era mossa la Roma: Petrachi lo valuta tra i 25 e i 28 milioni e ha proposto uno scambio con Defrel più 15 milioni di euro da versare nei conti correnti di via Aldo Rossi, mentre non ha suscitato alcun entusiasmo la proposta di inserire nell’offerta anche il cartellino di Javier Pastore. La base d’asta del Milan adesso è nota: 30 milioni e va via, l’unico elemento che potrebbe fare un attimo vacillare Giampaolo sarebbe quello di Patrick Schick ma Fonseca vorrebbe puntare fortemente su di lui il prossimo anno.