La Figc conferma: il Milan fu ad un passo da Morata. In estate si replica?

Morata
© foto www.imagephotoagency.it

Alvaro Morata, centravanti del Chelsea, è stato reale obiettivo del Milan nella scorsa estate. Il club rossonero aveva dato mandato ad un procuratore per chiudere la trattativa col Real

La Figc oggi ha reso noto, come consuetudine, l’elenco delle transazioni effettuati da parte dei 20 club di Serie A con gli stessi agenti. Si tratta non solo di acquisti o cessioni del giocatore, ma anche ad esempio di rinnovi di contratto. Delle 600 operazioni complessive fatte da tutte le squadre di Serie A, il Milan (nonostante gli undici acquisti effettuati in estate) ha fatto “solo” 33 trattative ovvero circa la metà di quelle fatte da Atalanta e Inter, prime in questa pseudo-classifica.

Tra le operazioni del Milan elencate nel referto compare anche il nome di Alvaro Morata, legato ad un’operazione con il Milan. Ovviamente non si tratta di un’operazione portata a termine, dato che l’attaccante spagnolo gioca nel Chelsea, ma conferma l’esistenza di una trattativa avviata in estate che aveva portato Massimiliano Mirabelli a dare mandato ad un procuratore per la trattativa per il giocatore all’epoca del Real Madrid. La permanenza del centravanti spagnolo in maglia blues tuttavia è tornato ad oggi ad essere nuovamente a rischio visto lo scarso rendimento dell’attaccante con Antonio Conte. Il mancato rinnovo del tecnico salentino potrebbe pertanto spingere ad un’epurazione completa da parta di Abramovich che spingerebbe nuovamente Morata, acquisto voluto dal tecnico italiano, nella lista dei trasferimenti. Chissà che questa volta il Milan non possa riuscire a chiudere l’operazione.

Articolo precedente
PaquetáMilan, si torna a puntare in Brasile: occhi su Paquetá, il talento consigliato da Ronaldinho
Prossimo articolo
donnarummaMilan-Napoli, Donnarumma: «Era un video personale, non so come sia uscito.»