La 16esima visita di Berlusconi e i 23 convocati

© foto www.imagephotoagency.it

Giornata di vigilia a Milanello per il Milan, prossimo alla partita con la Roma in programma domani sera allo stadio Olimpico alle ore 20.45. Allenamento di rifinitura al mattino che ha preceduto la diramazione della lista dei convocati per la trasferta di Roma ma soprattutto la visita del presidente Berlusconi giunto alla sua 16esima visita stagionale alla squadra.

I rossoneri sono usciti sul campo centrale alle ore 11.00. Nella fase iniziale la squadra è stata impegnata in un riscaldamento con corsa a secco, in esercizi per gli arti superiori e inferiori e in un momento di stretching.

Alla fine del riscaldamento ha avuto inizio un lavoro tattico a tutto campo sempre sul campo centrale. Lavoro interamente in gruppo per Alex mentre De Sciglio ha cominciato la seduta con una fase di riscaldamento con gli ostacoli alti e stretching ai margini del campo centrale per poi proseguire il suo lavoro atletico personalizzato con una serie di allunghi.

Terminata la seduta, mister Inzaghi ha diramato la lista dei 23 convocati: Abbiati, Agazzi, Diego Lopez, Albertazzi, Alex, Armero, Bonera, Mexes, Zaccardo, Zapata, Essien, De Jong, Montolivo, Muntari, Poli, Saponara, Bonaventura, El Shaarawy, Honda, Menez, Niang, Pazzini, Torres. Dentro Torres ma per lui sarà inevitabilmente panchina, fuori appunto De Sciglio, Abate, Rami, Van Ginkel e Mastour.

Alle 13.23 il presidente Berlusconi è arrivato in elicottero a Milanello. Subito dopo il suo arrivo, il numero uno rossonero si è recato nella club house del Centro sportivo di Carnago incontrando la squadra per un saluto nella Sala del camino.

Naturalmente, tante le parole rivolte ai suoi giocatori: “Per quanto riguarda la partita di Roma è fondamentale. Complimenti per la partita contro il Napoli, è stata stupenda. Entrate in campo sapendo di essere più forti. Non cambierei mai la nostra rosa con la loro. All’Olimpico c’è la pista d’atletica in mezzo, quindi non deve farvi intimorire dal tifo, è lontano. Siete nella posizione di entrare in campo e dimostrare di essere più forti. Andate dentro in campo con forza e decisione, perchè siamo più forti”.

Intorno alle 15.15 il Milan ha lasciato in pullman Milanello (il presidente si è intrattenuto ancora al suo interno) per raggiungere la Stazione Centrale di Milano e partire in direzione Roma col Frecciarossa.

Articolo precedente
Brocchi: “Nel Dna del Milan c’è la vittoria”
Prossimo articolo
Per Cerci è derby tra allenatori