Kucka e Bacca, due cessioni sbagliate

bacca milan
© foto www.imagephotoagency.it

La rosa del Milan degli scorsi anni aveva pochi giocatori che erano corteggiati da altri club, soprattutto Kucka e Bacca. La nuova società, per questo motivo, ha deciso di venderne alcuni

Che il Milan abbia problemi in attacco e centrocampo ormai è noto a tutti ma senza le cessioni di Kucka e Bacca ci sarebbero stati questi problemi? No, ecco perché.

Il Milan a centrocampo soffre di dinamismo, il solo Kessie non basta, e quando non gira l’ivoriano i rossoneri faticano molto, con la cessione di Kucka si sarebbe evitato questo problema perché lo slovacco è un dotato di grande forza fisica e di corsa, sarebbe stato l’alternativa ideale al giovane centrocampista rossonero, Kucka quest’anno ha anche migliorato la sua media goal, l’anno scorso aveva segnato 4 goal e 2 assist in 30 partite giocate mentre quest’anno ha già segnato 2 goal e fatto 1 assist in 8 partite giocate.

I problemi più grandi sono in attacco dove il Milan, soprattutto in campionato, fa fatica a trovare la via del goal con gli attaccanti. Il miglior marcatore dei rossoneri è Andrè Silva con 6 goal fatti tutti in Europa League, poi Cutrone con 5 goal di cui 3 in Europa League e 2 in campionato e Kalinic con 3 goal tutti segnati in campionato. La cessione di Carlos Bacca ( 5 goal e 1 assist in 15 partite) avrebbe quasi sicuramente evitato questo problema, è vero che il Milan porta pochi palloni in area di rigore ma a un giocatore come il colombiano bastano pochi palloni per fare goal.