Kessie Milan: il rinnovo pare la soluzione più vicina. Ecco il motivo

Kessie
© foto www.imagephotoagency.it

Kessie sembra ormai lontano dal divorzio col Milan e a questo punto i due starebbero per iniziare a parlare di rinnovo

Kessie può essere definito come l’uomo silenzioso del mercato del Milan per via dei continui corteggiamenti ricevuti da diversi club, soprattutto inglesi, ma dal poco scalpore che procurato. Inizialmente si parlava di club di Premier League prestigiosi come Arsenal e Tottenham. Il primo specialmente per via del pressing rossonero su Torreira che aveva fatto ipotizzare uno cambio tra l’ivoriano per l’uruguaiano più soldi. Dopo di che il livello delle società è calato arrivando sino al corteggiamento di West Ham e Crystal Palace con una piccola parentesi cinese poi svanita immediatamente per volontà dello stesso giocatore. La vera squadra vicina a Kessie è stata proprio il Wolverhampton che oltre ad acquistare Cutrone ha cercato di prendere André Silva e l’ivoriano stesso. Le due società avevano trovato l’accordo per una cifra attorno i 25 milioni di euro ma la chiusura prematura del calciomercato inglese (8 agosto) e la non intesa trovata tra giocatore e Wolves hanno fatto crollare le trattative.

A questo punto il Milan e Kessie dovranno sedersi attorno a un tavolo e porre le basi per il nuovo rinnovo, salvo il classe 96 non venga ceduto entro il 2 settembre. L’ivoriano è arrivato a Milanello due estati fa per una cifra attorno i 28 milioni di euro attraverso la formula del prestito biennale oneroso con obbligo di riscatto. Percepisce una stipendio di 2.2 milioni netti a stagioni per altri 3 anni. Per quest’ultimo motivo il dialogo per il rinnovo potrà essere protratto lentamente ma bisognerà comunque iniziare da ora a capire le reali intenzioni societarie: o dentro o fuori ma sicuramente mai svincolato a zero.