Italia-Ucraina, ingiuste le critiche a Donnarumma e Bonaventura

© foto www.imagephotoagency.it

I rossoneri vengono presi sempre come capri espiatori per le pessime figure della Nazionale. Prima Caldara, poi Donnarumma…

Ieri la Nazionale italiana non è riuscita ad andare oltre il pareggio con una modesta Ucraina. La selezione allenata da Shevchenko ha strappato un pareggio allo stadio Ferraris di Genova dopo una buona ora di dominio italiano. Rimane l’amaro in bocca perché gli azzurri non avevano giocato male anche grazie al ritorno in campo di Verratti e Insigne. Sul gol del pareggio alcuni media e gli stessi telecronisti Rai avevano addossatto qualche responsabilità su Gigio Donnarumma.

GIGIO – In realtà la rete subìta è stata causata da una mancata copertura di Jorginho e Bonucci sulla palla respinta dalla difesa. Malinovskiy ha avuto la meglio e con un tiro angolato ha trafitto l’incolpevole Donnarumma. Il portiere rossonero, tra l’altro, era completamente coperto e ha visto il pallone solo all’ultimo momento. Nel complesso il numero uno rossonero (pur con una distrazione su una punizione dello stesso Malinovskiy) ha giocato bene e salvato il risultato in un paio di occasioni.

JACK – Anche Bonaventura ha ricevuto qualche insufficienza nelle pagelle del post-partita. Valutazioni un po’ troppo negative, visto il discreto contributo dato da Jack in fase offensiva nel finale dei match. Il calo della squadra ha danneggiato parzialmente la prestazione personale del centrocampista milanista che tutto sommato meritva la sufficienza. Dopo le accuse al Milan per il ritorno anticipato a Milanello di Cutrone e Romagnoli, ci mancavano solo le critiche al duo rossonero che ieri in Nazionale non ha certamente demeritato. Vi ricordate dopo Portogallo-Italia gli attacchi a Caldara? Forse in questa Nazionale i giocatori delle altre squadre sono intoccabili…

Articolo precedente
Milan, serietà, trasparenza e programmazione: questa volta per davvero
Prossimo articolo
Spalletti GattusoDerby, Spalletti recupera due giocatori per il Milan