Connettiti con noi

Esclusive

Incontro Mirabelli-Raiola: non si è parlato di Ibra ma di Niang

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Ieri sera sugli spalti di San Siro il Ds rossonero Massimiliano Mirabelli ha lungamente parlato con Mino Raiola di Niang: ecco cosa si sono detti

Secondo quanto appreso in esclusiva da MilanNews24.com, ieri nell’incontro tenutosi sugli spalti dello stadio San Siro, nel corso di Milan-Shkendija, tra Massimiliano Mirabelli e Mino Raiola non si sarebbe parlato di Zlatan Ibrahimovic come paventato da alcune emittenti (leggi qui) bensì di M’baye Niang, attaccante rossonero appartenente alla scuderia del noto procuratore.

NO ALLO SPARTAK – Niang infatti ieri avrebbe maturato la decisione di non accettare la cessione allo Spartak Mosca, operazione già definita dal Milan sulla base di 18 milioni di euro. La decisione del giocatore, per cui erano già state fissate le visite mediche con il nuovo club, ha scombussolato i piani del Milan che proprio in questo finale di calciomercato stava lavorando ad altre operazioni in entrata sfruttando proprio i ricavi ottenuti dalla cessione di Niang.

VERTICE RAIOLA-MIRABELLI – Ieri sera dunque il direttore sportivo rossonero Massimiliano Mirabelli avrebbe chiesto informazioni al procuratore Raiola riguardo le motivazioni che avrebbero portato Niang a rifiutare il trasferimento allo Spartak: il giocatore vorrebbe provare a giocarsi le proprie carte in rossonero o, quanto meno, in un campionato ancora di primo piano come quello italiano, spagnolo, tedesco o inglese.

TORINO ALLA FINESTRA – Oltre ai motivi scatenanti il rifiuto del trasferimento di Niang allo Spartak, ieri sera Mino Raiola avrebbe esplicitamente detto a Massimiliano Mirabelli di preferire per il proprio calciatore un trasferimento al Torino, club da sempre interessato all’esterno francese, ma al momento il Milan non ha ricevuto alcuna offerta soddisfacente o quanto meno paragonabile a quella proveniente da Mosca per il calciatore.

POSSIBILE RIPENSAMENTO – Nonostante il giocatore al momento non sembri totalmente convinto dal trasferimento allo Spartak, l’operazione resta ancora in piedi. Nelle prossime ore Mirabelli tenterà un approccio diplomatico con Raiola e Niang per cercare di convincere i due ad accettare l’offerta proveniente da Mosca. Il club di Massimo Carrera al momento non sembra preoccupato e starebbe già lavorando per fissare delle nuove visite mediche, questa volta nella capitale Russa anziché a Roma, nei prossimi giorni.