Giacomelli, la presunta fede romanista e quella foto di Totti

Giacomelli
© foto www.imagephotoagency.it

L’arbitro Giacomelli è stato l’indiscusso protagonista in negativo della partita di ieri sera tra Milan e Roma

L’arbitro Giacomelli è stato l’indiscusso protagonista in negativo della partita di ieri sera tra Milan e Roma. Nella sfida di San Siro è stato decretato un rigore molto dubbio ai giallorossi, errore poi compensato da un altro penalty assegnato al Milan. Nella giornata di oggi queste decisioni, confermate dal VAR, sono state contestate da più parti.

Circa tre anni, secondo quanto riportato da sampnews24, era stata paventata l’ipotesi di un’apertura di un fascicolo da parte della Procura Federale a carico dell’arbitro. Il motivo? La presunta fede romanista da parte del fischietto che aveva pubblicato anche una foto di Francesco Totti.

Un rigore all’ultimo minuto assegnato a Dzeko in un Roma-Sampdoria e altre scelte contestate dalla Lazio in Lazio-Torino (stagione 2017/2018) avevano portato l’arbitro nell’occhio del ciclone. Oggi come allora la buona fede del direttore di gara non viene giustamente messa in discussione ma è curioso sapere come anche nel 2020 certe accuse del passato tornino attuali.