FIGC, Gravina: «Capisco i tifosi, ma non possiamo aspettare il vaccino»

Gravina
© foto Gabriele Gravina, presidente FIGC

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha parlato della ripresa del campionato di Serie A dopo la lunga pausa

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha parlato della ripresa del campionato di Serie A dopo la lunga pausa: «Capisco i tifosi, ma non si può aspettare il vaccino. Non volevamo farci prendere per scemi. Molti dicono che sia solo questione di business, ma non è così: il calcio riparte perché è una speranza per tutto il Paese. Tutte le attività stanno ripartendo, perché non avrebbe dovuto farlo anche il calcio? I tifosi hanno ragione e li capisco, ma come si può pensare che mentre tutto il Paese riparte il calcio stia fermo, sperando di ripartire poi ad agosto o settembre? Non ci sono solo i calciatori, ma altre centinaia di migliaia di persone che lavorano nel mondo calcistico» ha dichiarato il dirigente a Il Romanista.