Fabio Capello torna sui suoi anni al Milan: «Savicevic era fenomenale»

© foto Dejan Savicevic, il genio rossonero

Il tecnico friulano è tornato con la mente alla sua epopea nel Milan, tra la fine del ciclo degli olandesi e l’esplosione del ‘genio’

«Difficile dire chi sia stato il miglior calciatore che ho allenato al Milan, gli olandesi erano fortissimi ma Savicevic era fenomenale», parole e musica di Fabio Capello che, ai microfoni di Radio Due, è tornato sulla sua epopea in rossonero.

Il tecnico friulano prese la panchina rossonera nel 1991 avvicendandosi ad Arrigo Sacchi, cogliendo 4 Scudetti in cinque anni e la storica Champions League di Atene nel 1994«Mi chiamò Berlusconi, avevo fatto l’allenatore per cinque partite e avevo qualificato la squadra in Coppa Uefa nell’87. Nel ’91 ero nel settore giovanile, in prima squadra c’era Sacchi che aveva qualche problema con alcuni giocatori e voleva cederli; Berlusconi invece decise di tenere i giocatori e di chiamare me in panchina».