Europa League, l’occasione per chiudere la pratica del girone e pensare al campionato

europa league
© foto www.imagephotoagency.it

La sfida contro il Betis Siviglia servirà a ritrovare fiducia e condizione in vista anche della lotta Champions in campionato

Giovedì sera il Milan ha l’occasione per dimenticare la brutta sconfitta nel derby di domenica e svoltare pagina. I rossoneri affronteranno il Betis Siviglia, forse l’avversario più ostico del girone di qualificazione. Il match con tutta probabilità deciderà chi avrà l’egemonia nel Gruppo F: il ragazzi di Gennaro Gattuso, attualmente a quota 6 dopo le vittorie contro Dudelange e Olympiakos, possono volare a quota 9 ed ipotecare il primo posto. Dall’altra parte ci sono gli andalusi che inseguono a quota 4 e vogliono giocarsi tutte le carte nel doppio confronto con i rossoneri.

RISCATTO – Archiviare la pratica Europa League fino a febbraio significherebbe anche maggiori forze per Gattuso in vista della lotta per il quarto posto. Il gol di Mauro Icardi nel finale di derby ha disilluso l’ambiente milanista speranzoso di poter lottare per i posti di vertici in questa stagione. Spetterà a Ringhio ridare motivazioni ad un gruppo che ha dimostrato paura e complessi di inferiorità nei confronti di un Inter certamente non irresistibile. Per la prima volta l’allenatore del Milan non è riuscito a dare le giuste motivazioni ai propri giocatori, scesi in campo nella stracittadina con un atteggiamento troppo difensivo e rinunciatario. La partita di Europa League servirà anche ritrovare la retta via, anche perché Leonardo e Maldini non concederanno altro tempo a Gattuso.

Articolo precedente
LaxaltMilan, agente Laxalt: «Vorrebbe più spazio, ma è molto contento»
Prossimo articolo
LeonardoGattuso, Leonardo ha avviato i contatti con un altro allenatore