ESCLUSIVA MN24 – Delio Rossi: «Grandi difficoltà per Rangnick nel doppio ruolo»

© foto www.imagephotoagency.it

Intervista in esclusiva con Delio Rossi per parlare del possibile arrivo di Ralf Rangnick e di Mauro Icardi al Milan

Due tra i temi più caldi in casa Milan sono l’arrivo di Ralf Rangnick e il possibile ritorno a Milano di Mauro Icardi, questa volta sponda rossonera. Ne abbiamo parla in esclusiva con Delio Rossi che in passato lanciò proprio l’attaccante nel calcio che conta.

Come valuta l’operato di Pioli? Meriterebbe la conferma?

«Il mio è un giudizio relativo, alla fine l’importante è quello che pensa la società. Bisognerebbe sapere quali erano gli obiettivi prefissati. Anche perché secondo me un allenatore può essere giudicato solo al termine della stagione e la stagione non è ancora conclusa».

Rangnick potrebbe essere la soluzione giusta per il Milan?

«Il doppio ruolo non è affatto facile in Italia. Dovrebbe gestire il budget, allenare e imparare velocemente il nostro calcio. Gli allenatori stranieri di solito hanno trovato grandi difficoltà nel nostro campionato. Inoltre, per supportare questo tipo di soluzione il Milan dovrebbe avere avere una piramide societaria e un’organizzazione che al momento non ha».

Icardi potrebbe essere il colpo di mercato del Milan?

«A Mauro voglio bene, è un ragazzo che ho fatto esordire e l’ho fatto entrare nel calcio. In questi ultimi due anni ha avuto delle difficoltà, per questo potrebbe decidere di cambiare. Quando va male un anno può dipendere dall’ambiente, dopo due anni così così forse potrebbe decidere di iniziare qualcosa di nuovo».

Ma dopo tutto Icardi in questa stagione non stava andando male…

«Lo so, ma da allenatore so anche che a Mauro si può chiedere di più. È un giocatore totale che deve segnare e che può fare tutto, potrà dare ancora di più».