Distanziamento sociale, come cambiano i comportamenti in campo

© foto www.imagephotoagency.it

Distanziamento sociale, non manca molto alla ripresa del campionato italiano e gli interrogativi in merito sono ancora tanti. Il calcio è uno sport di contatto

Non manca molto alla ripresa del campionato italiano e gli interrogativi in merito sono ancora tanti. Il calcio è uno sport di contatto e quindi rappresenta un’eccezione nelle misure generali di contenimento del covid. Alcuni comportamenti degli stessi giocatori potrebbero quindi cambiare. Innanzitutto le esultanza potrebbero essere meno “calorose” del solito, così come già visto prima della chiusura totale delle attività. Simbolicamente i calciatori potrebbero dare un esempio alla popolazione e far passare il messaggio che l’emergenza non è ancora finita. Grande attenzione ci sarà negli spazi comuni come spogliatoi, tunnel e aree dello stadio.

Inoltre, ci si aspettano complessivamente comportamenti più cauti ad esempio nelle proteste con l’arbitro o in generale nell’atteggiamento in campo. Sul calcio pesa l’impegno di far ripartire ludicamente il paese e dare un esempio positivo in campo, fuori dal campo e, si spera, anche nei palazzi del potere.