Crespo: «Due doppiette in finale di Champions e Libertadores»

Crespo
© foto Hernan Crespo, allenatore del Defensa y Justicia in Argentina

Hernan Crespo, in diretta Instagram con Christian Vieri, ha parlato della propria esperienza da allenatore e di tanto altro

Hernan Crespo, in diretta Instagram con Christian Vieri, ha parlato della propria esperienza da allenatore: «Ci sono tanti bravi allenatori che non hanno giocato a calcio, e poi ci sono quelli come noi che provano a toccare le corde giuste con i ricordi che ti vengono in mente. Quello che un giocatore prova e sente lo sai, quelle sensazioni le conosci e sta a te farlo a sentire a proprio agio o toccare le corde giuste».

Sulla doppietta in finale di Champions e Libertadores: «Non ci avevo fatto caso, me lo ha fatto notare Adani. Almeno la Libertadores l’abbiamo vinta. Prima era un casino in sud America, ora ci sono le televisioni, tutti vedono tutto. Il calcio ti porta a confrontarti con realtà diverse. Con degli amici a Fortaleza abbiamo organizzato un Argentina-Brasile dopo una serata in discoteca. Alla fine li abbiamo battuti. La gente in Brasile gioca con facilità, ci nascono».

Sulla quarantena: «In Argentina siamo indietro rispetto all’Italia, quello che si decide in Europa accade anche qui. C’è molta meno gente contagiata, il campionato potrebbe ripartire a settembre».