Connettiti con noi

HANNO DETTO

Conferenza Pioli: «Milan e Napoli sono due squadre simili, stimo tantissimo Spalletti. Fase difensiva decisiva, su Leao e Allegri…»

Pubblicato

su

Stefano Pioli interverrà in conferenza stampa alla vigilia della partita di domani sera tra Milan e Napoli

Stefano Pioli presenterà in conferenza stampa la sfida di domani tra Milan e Napoli a partire dalle ore 14. Segui con noi le sue dichiarazioni LIVE:

TIFOSI – «La carica dei tifosi credo che sia al massimo livello e da noi loro stiamo prendendo tanta energia che ci permette di giocare il nostro calcio. Giocare in casa è un fattore che dobbiamo sfruttare».

PARTITA – «Mi aspetto una partita difficile contro un avversario che tecnica, organizzazione, ben allenata. Una grande squadra. Ma anche noi siamo forti, non conterà chi giocherà. Saelemakers può giocare a sinistra con caratteristiche ottime per noi».

CALABRIA E LA MANCATA CONVOCAZIONE – «Io sono contentissimo di allenare un calciatore e una persona come Calabria, affidabile, intelligente. Tutto qui».

ENERGIE – «Le energie saranno importantissime, abbiamo qualche assenza ma convocherò 25 giocatori tutti disponibili. Siamo in ordine. Poi con l’alzarsi del livello dell’avversario dobbiamo elevare le nostre prestazioni. Siamo pronti, siamo allo stesso livello. Meglio un avversario così dopo la Champions. Sarà una gara pallone su pallone, giocata su giocata. Dobbiamo metterci qualcosa in più».

COLLETTIVO E SINGOLO – «Io non voglio togliere nulla alle qualità dei miei singoli giocatori, ma noi ci basiamo sulle nostre idee e sulla nostra qualità. Conterà il nostro atteggiamento. Partiamo 11 contro 11 con le stesse ambizioni, entrambe le squadre possono fare una grande partita».

SEGRETO DEL NAPOLI – «Il segreto del Napoli è la qualità dei giocatori e Spalletti che li allena benissimo. Il mercato è stato ottimo, ha preso calciatori poco conosciuti ma adatti al loro gioco. Hanno vinto 2 partite di Champions e hanno gli stessi punti di noi in campionato».

STRATEGIA – «Spalletti avrà la sua strategia e noi la nostra, poi le partite vanno giocate. Domani ti dirò dove loro sono stati più forti di noi e viceversa. Penso che siano squadre simili, attacchiamo con tanti giocatori e non siamo passivi in fase difensiva. Palla al campo».

LOTTA SCUDETTO – «Credo che quella di domani sarà una sfida scudetto perchè credo che il campionato sia talmente equilibrato perchè 3 punti in più o in meno saranno decisivi. Dobbiamo giocare tutte le gare con questa mentalità, ogni partita può essere sfida scudetto. Poi il campionato è appena iniziato ma per me il campionato sarà molto equilibrato».

SPALLETTI – «Stimo molto Spalletti, ha sempre fatto giocare bene le sue squadre con uno spirito propositivo. Tantissimi anni fa ero andato a vedere i suoi allenamenti alla Roma, nel 2006 o 2007. Lui migliora i calciatori a disposizione. è un tecnico top».

MALDINI SU RINNOVO LEAO – «Tutto quello che dice Maldini… Su Leao sono perfettamente d’accordo. Lui ne è consapevole, è un ragazzo molto intelligente, molto volenteroso. Non si deve accontentare e non lo sta facendo».

EPISODI ARBITRALI – «Il regolamento è uno ed è quello. Poi le situazioni possono cambiare, non è corretto equiparare episodi simili in partite diverse. Noi pensiamo a giocare bene, domani sarà una grande partita».

ANCORA SULLA LOTTA SCUDETTO – «Secondo me son più di 3 le squadre in lotta per lo scudetto. C’è grande equilibrio, sono cresciute tanto le medio piccole. Ci sarà tanto equilibrio, tante squadre possono lottare per le prime posizioni».

INFORTUNATI E GOL SUBITI – «Per quanto riguarda gli infortunati, non recuperiamo nessuno. Speriamo durante la sosta. Non ci stanno piacendo i gol che stiamo subendo, soprattutto quelli presi in superiorità numerica come con la Dinamo. Abbiamo rivisto tante video, quando si alza il livello i dettagli possono fare la differenza. La collaborazione e la comunicazione, soprattutto vicino alla nostra area, dovrà essere massima».

MODULO – «Ho già deciso il modulo, lo abbiamo già provato con le nostre posizioni. L’assenza di Leao non ci spinge a cambiare modulo, dobbiamo con l’organizzazione sfruttare le caratteristiche di chi giocherà, in questo caso Saelemaekers che ha caratteristiche diverse rispetto a Leao».

PAROLE ALLEGRI – «Le parole di Allegri non mi hanno infastidito, certi momenti possono capitare. Noi lavoriamo con energia e forza per essere sempre squadra a prescindere da chi va in campo».

PERCORSO – «Non vorrei rigiocare nessuna partita in questo avvio di stagione, conta solo la prossima partita. Se pensi troppo alla gara precedente non sei pronto per quella dopo. Chiaro che la analizziamo ma conta solo la prossima. Difficile equiparare le partite, meglio essere concentrati prima della sosta. Rimarremo a Milanello con 6-7 giocatori e gli altri andranno in Nazionale ma i miei giocatori sono abituati a stare sul pezzo. Dovranno dare tutto, poi ci ritroveremo per preparare un altro troncone di campionato importantissimo che ci porterà diretti alla sosta di novembre. Conta solo domani».

KRUNIC – «Krunic sta bene, non ha una condizione ottimale ma è un calciatore intelligente. Vediamo come cambiare la partita domani».

INSERIMENTO DEI NUOVI – «Sono molto contento di Adli e Thiaw, lo stesso di Dest e Vranckx. Loro non devono avere fretta, io non ce l’ho. C’è tempo per capire delle cose ma loro si stanno impegnando e arriverà il loro momento».

POBEGA – «Pobega non ha solo umiltà e sacrificio, ha tante qualità è fisicità. Sono contento di lui, sa che deve crescere ma è uno che ha il Milan dentro. Contento per convocazione, bene così».

BILANCIO – «Mi aspettavo di arrivare così a questo punto della stagione, domani faremo un primo bilancio. Sono convinto che la squadra si sia preparata bene ma vediamo dopo la partita di domani».

VIGILIA – «Ho vissuto la vigilia come tutte le partite. Mettiamo sul tavolo costi e benefici sulle scelte che fai, poi in base a quello che hai mente scegli i giocatori più adatti. Ho tanti giocatori che conoscono quello che vogliamo fare e questo ci aiuta nella preparazione. Cerco di essere più energico e lucido possibile perchè so che alla squadra piace così».

PRECEDENTI COL NAPOLI – «Chiaro che più si alza il livello degli avversari più dobbiamo aumentare il livello. Conosciamo i precedenti, noi abbiamo vinto a Napoli e loro a Milano. Dobbiamo essere preoccupati perchè preoccuparsi ci fa essere più concentrati. Siamo pronti».

CARATTERISTICHI DEL NAPOLI – «Dobbiamo controbattere le armi tecniche del Napoli, hanno giocato benissimo con il Liverpool segnando 4 gol. Possono palleggiare molto bene, andare nell’uno contro uno sugli esterni. Sono una squadra completa, anche noi abbiamo le caratteristiche per metterli in difficoltà. Domani la fase difensiva farà la differenza».

TATTICA DI GIOCO – «Il Napoli è una squadra che palleggia molto bene, se vuoi andarlo ad aggredire devi farlo coi tempi giusti perchè se sbagli una pressione poi hanno qualità per farti male. Se li aspettassimo potrebbero giocare con tranquillità. Dovremo fare una prestazione lucida e coesa».

Milan News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 48 del 07/09/2021 – Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. – PI 11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a A.C.Milan S.p.A. Il marchio Milan è di esclusiva proprietà di A.C. Milan S.p.A.