Connettiti con noi

HANNO DETTO

Conferenza Bonucci: «Non pensiamo al mercato. Ho sentito Calhanoglu»

Pubblicato

su

Leonardo Bonucci parla dal ritiro della Nazionale a Coverciano: ecco le parole parole del difensore della Juve

Leonardo Bonucci parla in conferenza stampa da Coverciano verso Euro2020: «Per fortuna le polemiche, per la prima volta da cui sono in Nazionale, non ci sono. E questo permette di lavorare più facilmente. Però la forza del gruppo è l’unione e quando ci sono questi valori in un gruppo, fare un percorso preciso è più facile».

PORTA INVIOLATA DA 8 TURNI – «Il merito non è solo dei difensori. Puoi averli tra i più forti al mondo ma se non c’è lavoro di squadra, il muro cade. In queste partite disputate, oltre a proporre gioco, c’è anche un lavoro sporco da parte di tutti. Ci auguriamo di mantenere questo trend all’Europeo, significherebbe fare un percorso netto, preciso. E poi vincere 1-0 fa sempre piacere».

TURCHIA – «Meritano rispetto. Hanno dimostrato, contro la Francia, di essere solidi, di saper quello che vogliono. Hanno talento, da Calhanoglu a Under, da Demiral a Yilmaz che ha portato il Lille a vincere la Ligue 1. Sono una squadra interessante, in crescita, ci sarà da fare un grande lavoro di squadra».

DEMIRAL E CALHANOGLU – «Ho parlato con Hakan e Merih, li ho visti carichi: sono due amici, ci sentiamo spesso, abbiamo riso e parlato. Merih ha detto che non mi farà fare gol».