Calhanoglu può diventare un top player, il turco è un colpo indovinato

Calhanoglu
© foto www.imagephotoagency.it

Hakan Calhanoglu è il giocatore rossonero che è cresciuto di più quest’anno. In futuro potrebbe far fare il salto di qualità al Milan

Quando Massimiliano Mirabelli portò Hakan Calhonglu a Casa Milan e l’operazione fu ufficializzata dalla società rossonera il popolo milanista recuperò l’entusiasmo dei vecchi tempi. Non perché a Milanello era giunto il nuovo Manuel Rui Costa, ma perché finalmente si rivedeva un numero 10 degno di quella maglia. Le prime partite con Vincenzo Montella non furono semplice: il turco veniva spostato continuamente tra centrocampo e attacco in balìa dei frenetici e inconcludenti cambi tattici dell’allenatore. Sembrò a tutti che il giocatore non potesse adattarsi al calcio italiano. Poi tutto cambiò.

GATTUSO – L’arrivo di Gennaro Gattuso ha rivitalizzato un ambiente molto demoralizzato dai risultati della prima parte di stagione. Fra i giocatori più criticati c’era appunto Calhanoglu che dal match contro la Fiorentina in poi (fine dicembre) ha ritrovato la giusta condizione e i giusti stimoli. Ma soprattuto la giusta posizione in campo, molto più vicino all’area avversaria dove può colpire con il suo destro preciso. Contro il Bologna l’ultima perla del turco, una sassata da fuori e una prestazione di quantità e qualità. Peccato per l’inutile gol contro l’Arsenal che aveva ridato speranze per la qualificazione.

Soprattuto gli assist del fantasista sono diventati importanti per i rossoneri: quarto assist contro il Bologna che si somma ai quattro gol in campionato e ai due in Europa League. Un bottino di tutto rispetto se si considera l’esclusione nella prima parte di stagione e le prestazioni altalenanti dela squadra.

Articolo precedente
In attesa del grande bomber, il Milan può chiudere per l’attaccante di riserva
Prossimo articolo
Kalinic e CutroneMilan, stagione fallita? Colpa degli attaccanti