Calcio verso lo stop totale, difficile andare avanti così in Europa

Jovic
© foto Luka Jovic, attaccante serbo del Real Madrid

Tre forti segnali ci portano a pensare che presto possa arrivare uno stop totale del calcio su scala europea. Ecco perché

Tre forti segnali ci portano a pensare che presto possa arrivare uno stop totale del calcio su scala europea. Innanzitutto le dichiarazioni ufficiali dell’OMS che ha decretato lo stato di pandemia (quindi l’emergenza sanitaria non è più circoscritta ad alcuni territori). In secondo luogo il rinvio delle partite di Europa League tra italiane e spagnole (netto il rifuto del presidente del Getafe di giocare a Milano). Inoltre, l’aumento dei casi in Spagna, Francia, Germania e Regno Unito non lasciano molte vie d’uscita.

Damiano Tommasi ha riposto all’Ansa ad alcune dichiarazioni della dirigenza del Getafe, di fatto spiegando che diventerà sempre più difficile giocare: «L’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato la pandemia per il coronavirus. Vuol dire che è assurdo parlare di campo neutro per il calcio».