Bambino di 11 anni picchiato dai compagni perché tifa Milan

© foto www.imagephotoagency.it

All’oratorio un bambino di 11 anni viene picchiato da un gruppo di 13enni. La “colpa” della vittima è quella di essere milanista

Ancora una volta siamo costretti a raccontare un’aggressione nei confronti di un minore da parte dei suoi coetanei. L’ultimo episodio di buillismo si è verificato a Cologno Monzese, nei pressi di Milano, dove un bambino di 11 anni è stato picchiato da un gruppo di 13enni (forse più di 10 elementi) all’oratorio estivo.

BOTTE – Cinque minuti di calci e pugni che hanno provocato al malcapitato un’infrazione alla costola e cinque giorni di ricovero all’ospedale Bassini di Cinisello. Secondo le prime ricostruzioni, dopo alcuni scambi di battute sulle preferenze calcistiche e sulle Champions League vinte dal Milan, il branco avrebbe spinto la vittima contro il muro prima di farla cadere per terra.

BULLISMO – L’episodio di bullismo, che poco ha a che fare con il tifo e con lo sport, è accaduto venerdì scorso sotto gli occhi degli educatori. La prima ad accorgersi della violenza in atto è stata la nonna del bambino che ha assistito al tutto dal proprio balcone di casa che affaccia proprio sullo spazio della parrocchia. Immediatamente si è precipatata giù dalle scale dell’abitazione per soccorere il nipote ormai accasciato a terra e dolorante.

DENUNCIA – Gli adulti non sono riusciti a difendere immediatamente il bambino e sono stati costretti a chiamare un’ambulanza d’urgenza. I ragazzi coinvolti dovrebbero essere 13; la mamma è pronta a sporgere denuncia contro gli aggressori e contro gli educatori, rei di non aver sorvegliato a dovere  l’oratorio.

Articolo precedente
ancelotti bayern monaco sul milanAncelotti, in conferenza confonde il Napoli con il Milan
Prossimo articolo
Alessandro LupiPrimavera, Napoli-Milan 1-0: cadono i rossoneri, esordio per Maldini Jr