Tuttosport: «Ronaldinho in manette», ecco il motivo

© foto www.imagephotoagency.it

Tuttosport: venerdì 6 marzo, Ronaldinho, ex attaccante del Milan è stato arrestato in Paraguay per aver utilizzato un passaporto falso

Ronaldinho, ex attaccante rossonero, è stato arrestato in Paraguay per aver utilizzato un passaporto falso. Il brasiliano doveva promuovere un libro e un’iniziativa per i bambini poveri.

Euclides Acevedo, il ministro dell’Interno ha parlato ai microfoni della radio nazionale AM 1080: «Ronaldinho ha un passaporto falso. Questo è un crimine ed è per questo che è stato ordinato il suo arresto: rispetto la sua popolarità sportiva, ma la legge deve essere rispettata, indipendentemente da chi sei».

Ronaldinho, arrivato dal Barcellona per 22 milioni, ha giocato nel Milan per quasi tre stagioni, segnando 26 gol su 95 partite.