Rio Ave-Milan 2-2 (10-11 dcr), le pagelle rossonere: Calhanoglu la salva

© foto Rigore decisivo di Calhanoglu - foto Image Sport

Il turco salva il Milan dal baratro al 121′ prima che una interminabile serie di rigori porti i rossoneri ai gironi; le nostre pagelle

24 tiri di rigore; tanti ne servono al Milan per staccare il pass alla fase a gironi di Europa League; una sfida in cui i rossoneri sono stati più volte ad un centimetro dall’eliminazione ma sotto la pioggia gelida di Vila do Conde, arriva un successo fondamentale e fortunato.

Donnarumma 6 Bucato senza responsabilità dal missile di Geraldes e dalla fiondata di Dala; alla fine para l’unico ma decisivo rigore.

Calabria 5,5 L’intraprendenza di Mané è scomoda da gestire e, in occasione del gol, temporeggia troppo, portando l’avversario fin quasi al limite dell’area.

Kjaer 6 Preso in mezzo sul gol di Gelson Dala, in una partita fino a quel momento di ordinaria amministrazione; determinante segnando due volte dal dischetto.

Gabbia 6 Bravo a non far mai girare l’avversario diretto, sempre pronto a ribattere colpo su colpo; un paio di ingenuità in fase di appoggio.

Theo Hernandez 6 Spinge, prova ad arrivare anche alla conclusione ma è stranamente nervoso e nel secondo tempo il numero dei falli fatti è troppo alto.

Bennacer 5,5 Il fatto di non avere la soluzione “comoda” sulla prima punta ne limita parecchio la fantasia e sul gol anche lui si fa trovare fuori posizione non seguendo il taglio di Piazon.

Kessié 5,5 Manca colpevolmente nella copertura sul gol di Geraldes e “sforna” l’assist per il gol di Dala ad inizio supplementari (dal 106′ Tonali 6,5 Entra con l’ispirazione giusta e trova anche il gol dal dischetto).

Castillejo 5 Totalmente fuori fase, si perde il conto del numero dei suoi errori anche banali; giustamente lasciato negli spogliatoi nell’intervallo (dal 46′ Brahim Diaz 6 Ingresso straripante poi si perde in ghirigori col passare dei minuti ma dal dischetto ritrova la concretezza).

Calhanoglu 6,5 Combina pochissimo per 119′ ma piazza dentro un rigore pesantissimo a tempo scaduto che fa resuscitare il Milan dalle tenebre.

Saelemakers 6,5 Onnipresente, lo si può trovare a sinistra, a destra, in mezzo, in mediana, in attacco, in difesa, ovunque e giustamente non può che essere suo il gol che sblocca la partita (dal 95′ Colombo 6,5 L’ultima spizzata porta al rigore che salva una stagione intera).

Maldini 5,5 Il suo esordio da titolare non è certo come se l’aspettava; schierato da ‘falso nueve’ fa una fatica immensa a giocare palloni; leggermente meglio nella ripresa ma si vede che non è il suo ruolo (dal 67′ Rafael Leao 5,5 La prima giocata lascia ben sperare, poi si perde man mano, cadendo più e più volte. Se non altro segna il rigore).

All. Pioli 5 La scelta di Maldini ‘falso nueve’ si rivela sbagliata; rimedia ad inizio ripresa inserendo un Brahim Diaz ma questa squadra dimostra la sua sterilità senza una prima punta vera ma la fortuna lo assiste e il primo obiettivo stagionale il Milan lo raggiunge.

Rio Ave (4-2-3-1): Kieszek 7; Ivo Pinto 6,5, Borevkovic 5, Aderllan Santos 6,5, Monte 6; Tarantini 5,5 (dal 75′ Jambor 6), Filipe Augusto 6; Piazon 6,5, Diego Lopes 5 (dal 66′ Geraldes 7), Mané 6,5 (dal 109′ Gabrielzinho 6); Moreira 5 (dall’85’ Gelson Dala 6,5). All. Mario Silva 6,5.