Rinnovo Suso: il nodo è nell’ingaggio non nella clausola

Suso Calhanoglu
© foto www.imagephotoagency.it

La trattativa per il rinnovo di Suso è arrivata ad una fase di stallo. Lo spagnolo chiede un’ingaggio più alto di quello offerto dal Milan

Per Suso e il Milan è arrivato il momento di parlare di rinnovo. Lo spagnolo ha il contratto in scadenza nel 2022 e la volontà è quella di continuare in rossonero come ha dichiarato lui stesso nei giorni scorsi. Il club di via Aldo Rossi ha fatto la sua proposta aumentando la cifra per l’ingaggio prevista inizialmente ma l’ex Liverpool non sarebbe comunque soddisfatto. Suso oggi percepisce 3 milioni di euro a stagione e secondo quanto riporta il Corriere dello Sport il Milan sarebbe disposto ad arrivare a 4 milioni. L’attaccante invece ne vorrebbe almeno 5 netti l’anno.

Suso in realtà non ha particolarmente fretta di rinnovare mentre i rossoneri sono intenzionati ad accorciare i tempi della trattativa per poter eliminare la clausola da 40 milioni di euro valida fino alla prossima estate prevista dall’attuale contratto. Nelle prossime settimane il Milan incontrerà poi Mino Raiola per discutere dei prolungamenti di Jack Bonaventura e Gigio Donnarumma.