Primavera, Milan-Fiorentina 3-3: rammarico per i rossoneri

Alessandro Lupi
© foto www.imagephotoagency.it

Termina con tanti gol ed emozioni la sfida quotidiana tra Milan e Fiorentina primavera. I rossoneri hanno dimostrato per lunghi tratti di avere qualcosa in più, ma alla fine è arrivato il pareggio; il risultato scontenta tutti

Termina 3-3 il match tra Milan e Fiorentina, valido per la 28esima giornata del Campionato Primavera. Dopo un buon avvio i rossoneri sono stati subito gelati, al quarto d’ora, dalla rete dei Viola con Longo. Il pareggio è arrivato al 39′ con un’autentica prodezza di Torrasi, salvo poi svanire subito con il nuovo vantaggio dei gigliati firmato, 3 minuti più tardi, da Sottil. Si chiude quindi con la Fiorentina in vantaggio per 2-1 un primo tempo ricco di occasioni e colpi di scena, con i rossoneri che fanno la partita e i Viola più cinici nelle occcasioni. Nella ripresa il Milan parte subito forte e al 56′ Forte trova su rigore il gol del 2-2. Pochi minuti più tardi viene concesso un nuovo penalty ai rossoneri, realizzato nuovamente da Forte, che si portano così sul 3-2. La partita si scalda e vengono espulsi Haidara e Illanes: entrambe le squadre in 10 uomini. La Fiorentina però non si arrende e all’84esimo trova il definitivo goal del pareggio con Diakhate.

Risultato che serve poco ad entrambe le squadre, specialmente al Milan, che dopo questo pareggio, vede la corsa verso i playoff prepotentemente frenata. I rossoneri si trovano attualmente a ricoprire l’ottava posizione a quota 39 punti e risulta sempre più difficile credere in una qualificazione agli spareggi finali. Dopo la partita, ai microfoni di Sportitalia, è intervenuto l’allenatore della Primavera del Milan Alessandro Lupi, che ha commentato così la prestazione: « Abbiamo creato tante palle gol, complimenti anche alla Fiorentina per aver giocato a viso aperto: questo è il bello di questo calcio, essere protagonisti tutti. Lasciamo il fatto che ci sia un po’ di rammarico, avremmo meritato più punti, ma questo è il miglior modo per crescere».

Articolo precedente
bonaventuraMilan-Verona, lo show di Abate e Bonaventura: e il rinnovo?
Prossimo articolo
Yonghong Li a Milanello: «Vinciamo la Coppa Italia» – VIDEO