Pioli: «La fatica si fa sentire. Ero sicuro che i ragazzi l’avrebbero ribaltata»

© foto Stefano Pioli, tecnico del Milan - foto Matteo Gribaudi/Image Sport

Pioli, dalla panchina ha vissuto 120 minuti di fuoco più i tiri dal dischetto che molto probabilmente gli avranno tolto il sonno

Pioli, dalla panchina ha vissuto 120 minuti di fuoco più i tiri dal dischetto che molto probabilmente gli avranno tolto il sonno nonostante il buon esito.

LA FATICA SI SENTE- «Ero stato sempre sicuro che i ragazzi potessero ribaltare il risultato. Poi nei rigori loro hanno avuto tre volte la possibilità di chiuderla, la speranza c’era. Sarebbe stato un peccato, era il primo obiettivo stagionale di un percorso iniziato l’anno scorso. I ragazzi sanno meglio di me che ci sono situazioni in cui bisogna essere più efficaci. La fatica si inizia a sentire, questo è un grande risultato».

COMPETITIVI AL MASSIMO- «I risultati positivi aiutano a recuperare prima. Il gruppo non sarà mai più un problema, questo è un gruppo che lavora bene, sta bene. Non pensiamo di essere i migliori al mondo o in Italia, puntiamo ad essere competitivi ai massimi livelli, si può migliorare».